Iscriviti

WhatsApp vs Signal: è scontro a suon di novità

Alle prese con una maggior distribuzione sperimentale delle chiamate vocali e video, WhatsApp si è trovata ad affrontare anche la concorrenza della rivale Signal, più agguerrita che mai attraverso il rilascio di un maxi aggiornamento.

Software e App
Pubblicato il 22 gennaio 2021, alle ore 12:22

Mi piace
6
0
WhatsApp vs Signal: è scontro a suon di novità

WhatsApp, ancora alle prese col problema delle rimandate policy d’uso e per la privacy, continua a subire la concorrenza delle altre app di messaggistica, tra cui spicca Signal, che ha appena annunciato un maxi aggiornamento funzionale: per non farsi trovare impreparati, in quel di Menlo Park, hanno reagito con una piccola ma significativa miglioria destinata al client in verde in uso sui computer. 

Lo scorso Dicembre, onde supportare al meglio coloro che chiusi in casa per via del lockdown tendono a usare maggiormente il computer per rimanere in contatto con gli altri, WhatsApp annunciò l’arrivo delle chiamate, vocali e video, anche nella sua versione per desktop e web based, riferendo che tale funzionalità era stata già concessa in test ad alcuni utenti selezionati, in occasione delle festività natalizie, ma confermandone la distribuzione nel 2021.

Nelle scorse ore, secondo quanto reso noto dai tweet ricondivisi da WABEtaInfo e dal sito IndianExpress, qualcosa in tal senso ha iniziato a muoversi, con WhatsApp che ha cominciato a mettere la funzionalità delle chiamate video e audio a disposizione di un maggior numero di utenti: nello specifico, le immagini circolanti hanno permesso di apprezzare come tale feature sarà richiamabile da apposite icone, per ora contrassegnate da “beta”, nell’intestazione alta delle chat, e come, nel ricevere una chiamata, il destinatario visualizzerà una sorta di pop-up, dal quale potrà ignorarla, accettarla, o rifiutarla.

Al momento, in base a quanto confermato dall’utente Guillermo Tomoyose, la funzionalità delle chiamate video e vocali di WhatsApp per computer non funziona su WhatsApp for web accessibile da browser, ma solo sull’app per Windows 10, che può essere scaricata dal sito ufficiale di WhatsApp, o dal Microsoft Store. 

Nel mentre WhatsApp si accinge a distribuire senza troppo clamore la novità in questione, la rivale Signal, fondata da un suo ex creatore (Brian Acton), ha annunciato un maxi aggiornamento per Android e iOS. Nel nuovo update, è prevista una rivisitazione dell’interfaccia che reca le informazioni del contatto, e di quella che permette di personalizzare lo sfondo delle chat: in queste ultime, d’ora innanzi, si potranno usare gli sticker animati (a partire dal primo, Day by Day, con la versione desktop di Signal che permetterà anche di crearne di propri).

Sempre all’interno del changelog relativo al nuovo aggiornamento di Signal viene riportato come quest’ultimo permetterà anche di invitare alle chiamate (meno avide di traffico dati grazie alla funzionalità Low Data, e con quelle di gruppo ora aperte a 8 partecipanti) condividendo un link: dulcis in fundo, Signal guadagna anche la possibilità di personalizzare per tipologia di file i download automatici nelle chat, mentre nel menu condivisorio di iOS sbarcano i suggerimenti per contatti

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Le chiamate audio e video, su WhatsApp per PC, si stanno facendo desiderare, nonostante il momento sarebbe estremamente adatto per introdurle: la concorrenza, con le ultime vicende ben note, si è fatta molto sotto (basti vedere le novità appena annunciate da Signal), e il dominio messaggistico della chat in verde non appare più saldo come un tempo.

Lascia un tuo commento
Commenti
Emanuele Novizio
Emanuele Novizio

22 gennaio 2021 - 23:40:19

Signal lo uso solo io, WhatsApp tutti. La differenza enorme passa da qui al momento.

0
Rispondi