Iscriviti

WhatsApp: ufficiale il rinvio delle nuove policy, lavori in corso sugli stickers

La nota piattaforma in verde, parte del gruppo Facebook, continua imperterrita nel miglioramento della propria piattaforma, anche in modo non palese, mentre è ufficiale il rinvio dell'entrata in vigore delle nuove norme.

Software e App
Pubblicato il 16 gennaio 2021, alle ore 13:22

Mi piace
6
0
WhatsApp: ufficiale il rinvio delle nuove policy, lavori in corso sugli stickers

WhatsApp, la celebre applicazione di messaggistica istantanea che, al pari di Telegram, è alla continua ricerca di metodi per monetizzare il suo grande successo, ha rilasciato un nuovo aggiornamento sperimentale, con celate novità in arrivo e, nel contempo, preso un’importante decisione, anche se, come si suol dire, i buoi sono già scappati dalla stalla.

A poche ore dall’ultimo aggiornamento in beta, WhatsApp torna al lavoro sul miglioramento della sua piattaforma, attraverso il rilascio della release beta 2.21.2.6 messa a disposizione degli Android users, attraverso il Play Store (se iscritti al gruppo dei beta tester dell’app) o scaricando l’apposito apk dalla repository online di ApkMirror.

La beta in questione non reca particolari novità ma, grazie all’analisi condotta dai programmatori del team WABEtaInfo, custodisce avanzamenti, in fatto di codice, di una funzione che dovrebbe migliorare quella che, a oggi, è la farraginosa operazione di ricerca di un dato sticker di proprio interesse: quando il nuovo sistema sarà distribuito pubblicamene, basterà digitare il nome o l’emoji di un adesivo per vederne apparire, in un carosello in alto, l’icona in verde (indice che esiste effettivamente quel dato adesivo). Tippata la scorciatoia in questione, in basso appariranno gli sticker che eventualmente corrispondono alla ricerca appena eseguita per emoji o testo.

Intanto, nell’attesa che emergano tempistiche sul rilascio della novità di cui sopra, l’azienda di Menlo Park, forse spaventata dal fatto che Signal abbia totalizzato più di 50 milioni di download, e che Telegram ne abbia ottenuti 25 nelle ultime 72 ore, arrivando a una base di utenti attiva pari a 500 milioni, ha comunicato un’importante decisione in merito alle nuove regole per l’uso di WhatsApp, foriera di tante polemiche nei giorni scorsi.

Nello specifico, è stato annunciato mediante un tweet, il rinvio dell’entrata in vigore delle nuove policy d’uso e sulla privacy relative a WhatsApp: si rimanda tutto di 3 mesi, dall’8 Febbraio al 15 Maggio, per far chiarezza sulla circolazione di voci non corrette e per assicurarsi “che tutti comprendano i principi su cui ci basiamo“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non credo che cambi molto il rimandare l'entrata in vigore delle nuove norme: se non sono serviti i chiarimenti fatti abbondantemente negli ultimi giorni, i prossimi mesi saranno un semplice cuocerla a fuoco lento, con annessa e prolungata migrazione verso Signal e Telegram. A parte questo, ed entrando nel merito delle novità specifiche, ben venga un miglioramento nella ricerca, davvero caotica, degli stickers.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!