Iscriviti

WhatsApp: utenti spiati, in arrivo utilizzo multi dispositivo e app ufficiale per iPad

Potrebbe presto venir meno il tabù che impedisce l'uso dello stesso account di WhatsApp su più dispositivi (iPad compresi, via app ufficiale): il tutto mentre la celebre chat app di Menlo Park va in causa contro chi ne ha spiato gli utenti.

Software e App
Pubblicato il 30 ottobre 2019, alle ore 13:07

Mi piace
9
0
WhatsApp: utenti spiati, in arrivo utilizzo multi dispositivo e app ufficiale per iPad

WhatsApp inaugura la due giorni di Halloween con una doppietta di indiscrezioni emerse a proposito del suo celebre client di messaggistica, ma anche con l’avvio di una causa legale per tutelare la privacy dei propri utenti, coinvolti in una pericolosa operazione di spionaggio internazionale. 

Sovente, Facebook è finita sotto i riflettori per problemi legati alla privacy dei propri utenti ma, da qualche tempo, qualcosa sembra sul punto di cambiare in quel di Menlo Park. Ne è prova la causa legale appena partita davanti alla Corte Federale degli States, che vede sul banco degli imputati la security house israeliana Nso Group, accusata da Facebook (in base alle prove raccolte verso Maggio grazie al Citizen Lab dell’università canadese di Toronto) di aver spiato, distribuiti su 20 paesi, 1.400 utenti di WhatsApp, tra cui anche un centinaio tra giornalisti e di attivisti impegnati in battaglie per i diritti umani. Nel contempo, la piattaforma di messaggistica in verde ha provveduto, in questi stessi giorni, ad avvertire tutti gli obiettivi sensibili coinvolti in quest’operazione di spionaggio ad ampio raggio.

Passando a note più liete, WhatsApp continua a macinare novità e, a quelle alle quali sta già lavorando, come la dark mode, se ne sono aggiunte, in un’ideale road map di prossima implementazione, altre due, appena scoperte dai puntuali leaker di WABetaInfo. Questi ultimi, a suon di tweet e di post sul proprio sito ufficiale, hanno comunicato – in seguito all’analisi di una versione di Whatsapp in loro possesso – di avervi rinvenuto riferimenti all’uso di WhatsApp su più dispositivi.

Ad oggi, la chat app in verde by Facebook è legata indissolubilmente alla presenza di una SIM e del relativo numero di telefono, ma le cose potrebbero cambiare, permettendo di usare uno stesso account, in contemporanea, su più dispositivi, con annessa sincronizzazione dei messaggi ricevuti qui e là. Il tutto, inoltre, dovrebbe conservare la crittografia end-to-end per la sicurezza delle comunicazioni, forse tramite una soluzione proprietaria che preveda l’assegnazione di specifiche chiavi d’identificazione ad ogni dispositivo.

Nel mentre sarà possibile un uso multi-device dello stesso account utente, WhatsApp verosimilmente sbarcherà anche sui tablet Apple, ovvero sugli iPad, con un’app ufficiale per iPadOS, che eviterà agli utenti di doversi accontentare del mirroring via browser tenendo sempre un iPhone nei paraggi.

Al momento, però, anche se le novità in oggetto risultano in fase di concretizzazione, i relativi lavori di sviluppo sono ancora ad uno stadio iniziale e, dunque, è impossibile azzardare un’ipotesi in merito che ne contempli i tempi di rilascio. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Usare WhatsApp su più dispositivi non è impossibile ma, per essere portato a termine, richiede di passare forzosamente per la strada, poco gratificante, del mirroring: app rivali, invece, permettono da tempo di sfruttare uno stesso account su più dispositivi. Con la novità in oggetto, richiesta da tempo, WhatsApp potrebbe mettersi alla pari con la concorrenza, quanto meno sotto questo punto di vista.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!