Iscriviti

WhatsApp: la versione per iPad supporterà lo split view, e gli Stati si trasformeranno in Storie per Facebook

Grazie alle spifferate di alcuni leaker notoriamente affidabili, i possessori di un iPad potranno presto beneficiare appieno di WhatsApp che, in un remoto futuro, potrebbe anche consentire la condivisione su Facebook degli Stati in verde.

Software e App
Pubblicato il 9 aprile 2019, alle ore 19:00

Mi piace
9
0
WhatsApp: la versione per iPad supporterà lo split view, e gli Stati si trasformeranno in Storie per Facebook

WhatsApp, secondo quanto emerso da numerose indiscrezioni, starebbe lavorando a due importanti novità: una di esse riguarderebbe i possessori di un qualsivoglia tipo di iPad, mentre l’altra verterebbe sul “matrimonio d’interesse” tra gli Stati di Whatsapp e le Storie di Facebook. 

La prima novità inerente alla celebre applicazione di messaggistica è seriamente candidata al fare felici i tanti utenti iOS in possesso di un iPad. Sino ad oggi, infatti, disponendo di un tablet del genere, si era costretti a usare WhatsApp Web, tramite il supporto del browser Safari, all’insegna di un semplice mirroring ben lontano dall’esperienza completa riscontrabile con la controparte iOS fatta e finita. 

Per fortuna, tale lacuna si avvia a essere colmata, grazie ad un’indiscrezione proveniente dai leakers di WABetaInfo. Gli esperti sbobinatori del codice, esaminando la beta 2.19.40 di WhatsApp per iOS, sotto palesi miglioramenti e bugfix presenti in superficie, hanno trovato diverse schermate relative proprio a WhatsApp per iPad che, però, non sarà costituita da un’app a sé stante, bensì da un’ottimizzazione di quella già disponibile per iPhone (pertanto comprensiva anche delle chiamate e del supporto al Touch ID).

In pratica, WhatsApp, rendendosi conto del terminale sul quale verrà installato, notando di essere su un iPad, non si limiterà ad occuparne il maggior polliciaggio, ma ne sfrutterà anche le peculiarità più profonde, come lo Split View (sia in verticale che in orizzontale): in tal modo, con un modus operandi che ricorda quello del computer, sarà possibile fare più cose assieme (ad esempio visualizzare l’elenco delle chat a sinistra, ed il contenuto di una di esse – o la sezione delle impostazioni – a destra). 

Per ora, il test in questione è inaccessibile al pubblico, e limitato all’ambito interno di Menlo Park ma, secondo la fonte, è probabile che entro prossime settimane possa sbarcare in una beta pubblica, ed essere sperimentato anche dagli utenti normali, attraverso la piattaforma iOS dedicata ai test (TestFlight)

Infine, la convergenza tra WhatsApp e Facebook. Una nuova tappa di quest’inarrestabile processo, sempre secondo una primizia fornita da WABetaInfo, potrebbe tradursi in un’implementazione degli Stati, introdotti tempo fa su WhatsApp quale contraltare delle Storie di Snapchat: a quanto pare, è in studio la possibilità di condividere proprio gli Stati anche sul social network in blu, facendone delle Storie, portando così ulteriore (oltre che con la feature per i compleanni) linfa vitale ad un formato che la piattaforma di Menlo Park fatica ad assimilare. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Credo che sia praticamente anacronistico che gli utenti degli iPad non dispongano di una loro versione, ottimizzata, di WhatsApp: tuttavia, non mi è ben chiaro se l'app adattiva per iOS arriverà anche sui tablet Apple sprovvisti di modalità "cellular" (4G). Diverso è il caso della condivisione delle Storie da WhatsApp in Facebook: viste le premesse, era un qualcosa da attendersi, purtroppo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!