Iscriviti

WhatsApp: in test privato il rinnovato invito ai gruppi via codice QR

Da un noto gruppo di leakers giunge l'indiscrezione secondo la quale, nell'ultima beta di WhatsApp, si celerebbero le tracce di una ventura feature volta a semplificare un'opzione di invito ai gruppi già attualmente presente.

Software e App
Pubblicato il 5 marzo 2020, alle ore 09:41

Mi piace
7
0
WhatsApp: in test privato il rinnovato invito ai gruppi via codice QR

Messa da parte la modalità scura, finalmente rilasciata nella versione stabile del proprio client, WhatsApp sarebbe tornata ad occuparsi dei gruppi, già attenzionati nelle scorse settimane grazie ad un fix che proibiva a Google di indicizzarne quelli privati, dotati di appositi link d’invito, tra i risultati del proprio motore di ricerca. 

La nuova funzione, attualmente in test privato, nota col nome di “Share Group Invite“, è stata scovata dai puntualissimi leaker di WABetaInfo nella beta 2.20.71 di WhatsApp per Android, scaricabile rapidamente dall’archivio online di ApkMirror, o dallo stesso Play Store qualora ci si sia iscritti per tempo al gruppo dei relativi beta tester.

Secondo gli screenshot condivisi dagli esperti che sono riusciti ad attivare tale feature, onde immortalarne l’interfaccia, Share Group Invite andrà a semplificare l’attuale funzione che già permette di invitare qualcuno a un gruppo attraverso la generazione di un codice QR: si inizierà da una schermata contenente, assieme alle opzioni per generare e gestire un invito in forma di link, la voce “QR Code” che, tippata dall’admin del gruppo, darà vita, all’interno di un’interfaccia dal layout ridisegnato, al codice QR del gruppo, che – al contrario di quanto avviene attualmente – potrà essere visualizzato direttamente in-app.

Giunto a questo punto, il creatore del codice QR si troverà di fronte ad un bivio. Potrà, cioè, esportare il codice per condividerlo in un secondo momento, attraverso l’app che più ritenga opportuna o, diversamente, farlo visualizzare all’utente interessato ad aderire al gruppo che, da par suo, non dovrà far altro che scansionare detto codice, comunque revocabile in qualsivoglia momento, attraverso la fotocamera dell’applicazione di messaggistica in verde. 

La feature in oggetto, in ogni caso, non è l’unica scoperta in relazione alla gestione semplificata dei gruppi: in passato, diverse evidenze codicistiche hanno segnalato un avanzato stadio dei lavori per una feature che permetterà di autocancellare dopo un certo lasso di tempo i messaggi più vecchi, apparsi appunto nel contesto di una chat di gruppo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Decisamente, i tecnici di Menlo Park non conoscono tregua e, quando non introducono nuove funzionalità, lavorano di fino sul migliorare quelle già presenti: è il caso dell'invito tramite la generazione del codice QR che, finalmente, si avvierà ad essere una feature più pratica ed immediata, sia per chi invita a un gruppo, che per chi vi aderisce.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!