Iscriviti

WhatsApp: in test i messaggi che si autocancellano dopo 24 ore

La popolarissima messaggistica istantanea del gruppo Facebook continua a lavorare sulla funzione dei messaggi effimeri, come confermato dal test in corso per l'opzione che ne prevederebbe la cancellazione dopo sole 24 ore.

Software e App
Pubblicato il 8 marzo 2021, alle ore 12:18

Mi piace
2
0
WhatsApp: in test i messaggi che si autocancellano dopo 24 ore

WhatsApp sta attraversando un momento di forte evoluzione, come confermato dal recente arrivo delle chiamate anche nella versione per desktop PC: nel contempo, procedono i test di varie funzioni, tra cui è da annoverarsi anche quello, appena scoperto, relativo ai messaggi che si autocancellano dopo sole 24 ore.

Lo scorso Novembre, WhatsApp ha già introdotto una funzione di autocancellazione, relativa ai messaggi effimeri che scompaiono dopo 7 giorni (con l’eccezione di quelli inoltrati), portando via con sé anche i media condivisi (ma non quelli salvati in locale): secondo i noti leaker di WABetaInfo, cui si deve anche la scoperta (nella release 2.21.50.11) dei lavori in corso sulla funzione delle chat archiviate (ex “Leggi dopo”, per le chat che non tornano in primo piano, se accantonate, al ricevimento di un nuovo messaggio), a Menlo Park starebbero lavorando a qualcosa di simile, ma con un diverso timing.

Nello specifico, i tecnici del CEO Will Cathcart sarebbero impegnati sulla possibilità di far impostare una scadenza di sole 24 ore, trascorse le quali un dato messaggio non risulterebbe più leggibile da chi lo ha inviato, e da chi lo ha ricevuto, con tutto quel che conteneva.

Al momento non è noto se il test in corso coinvolga i soli sviluppatori o anche gli utenti normali, su Android o anche su iOS: anche lo stadio di sviluppo di quest’opzione non è conosciuto, in assenza di conferme ufficiali. Come al solito, è lecito attendersi che la funzione in questione, dei messaggi che si autocancellano dopo sole 24 ore, possa essere rilasciata, via attivazione da server remoto, in una delle prossime versioni di WhatsApp.

Parimenti, come spesso accaduto anche in altre circostanze, va messo in conto che potrebbe volerci molto perché ciò accada, sempre ammesso che la nota messaggistica istantanea in verde non decida di accantonarne lo sviluppo, per concentrare le energie su altre esigenze o funzionalità. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - A questo punto, per non destare confusione, tanto varrebbe lasciare agli utenti la possibilità di impostare il timing della scadenza, pur prevedendo una serie di scelte preimpostate: diversamente, si potrebbe far confusione tra due funzioni presumibilmente quasi uguali. Ovviamente, la speranza è che si faccia anche qualcosa contro gli screenshot.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!