Iscriviti

WhatsApp: in sviluppo i promemoria per la crittografia end-to-end

Assicurare i propri utenti sul fatto che le loro interazioni siano private è uno degli aspetti principali di WhatsApp che, tra un down e l'altro, ha perso non pochi consensi in favore della rutilante concorrenza di Telegram. Ecco, quindi, cosa ha in serbo a tal proposito la grande W.

Software e App
Pubblicato il 21 dicembre 2021, alle ore 12:16

Mi piace
1
0
WhatsApp: in sviluppo i promemoria per la crittografia end-to-end

Ormai da qualche tempo WhatsApp sta lavorando ad una funzione che permetterà agli amministratori di cancellare per tutti i messaggi nelle chat, con un avviso che recherà anche il nome del moderatore autore del defalcamento: una recente analisi condotta sulla nota piattaforma di messaggistica di Meta, però, rivela anche lo sviluppo in corso d’opera per una novità già introdotta.

Da diverso tempo, la messaggistica istantanea di WhatsApp tutela le chat, singole e collettive (e ciò che vi viene condiviso), come pure le chiamate (audio e video), di default, con la crittografia end-to-end: tale sistema di protezione fa sì che le chiavi di crittografia non siano note a chi gestisce l’infrastruttura della comunicazione dal punto A al punto B, posto che vengono generate e stoccate, in locale, solo sui dispositivi degli interlocutori.

Proprio la funzione in oggetto, secondo quanto desunto da una sessione di reverse engineering condotta dai leaker di WABetaInfo, sarà in futuro oggetto di una miglioria, volta a ricordare che tale protezione sia sempre attiva su WhatsApp.

Nello specifico, alcuni screenshot estratti dal codice dell’app hanno rivelato come l’azienda acquartierata in quel di Menlo Park voglia collocare degli avvisi, che ricorderanno agli utenti il fatto che nulla cambia in fatto di protezione e che cioè siano tutelati dalla crittografia end-to-end: tali avvisi saranno collocati nella schermata delle chiamate (Your personal calls are end-to-end encrypted) e degli aggiornamenti di Status (Your status is end-to-end encrypted). 

In tema di previsioni, WABetaInfo, che ha desunto tale rivelazione da una versione iOS di WhatsApp, ha ipotizzato che la novità di cui sopra sia in sviluppo anche per l’iterazione Android di WhatsApp, senza dimenticare il fatto che gli avvisi in oggetto potrebbero apparire anche nella sezione delle chat. Al momento, però, la miglioria che palesa gli avvisi che ricorderanno la presenza della crittografia end-to-end non è visibile nell’app di WhatsApp, anche scaricando l’ultima beta disponibile, essendo ancora in fase di sviluppo

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ogni tanto WhatsApp introduce cambiamenti molto significativi e, per questo motivo, ribadisce spesso che, nell'attuare questa o quella modifica, nulla cambierà in tema di sicurezza e riservatezza. Ora, con la novità in corso di sviluppo, il team della piattaforma sembra voler ribadire il concetto una volta per tutte, facendo sì che tale aspetto non passi inosservato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!