Iscriviti

WhatsApp: avanzamenti nella modalità scura e per bloccare gli inviti selvaggi ai gruppi

Secondo alcune segnalazioni giunte dal gruppo leaker di WABetaInfo, WhatsApp avrebbe fatto segnare (nelle beta) ulteriori progressi in tema di modalità scura e, allo stesso tempo, anche per tutelare gli utenti dagli inviti selvaggi ai gruppi.

Software e App
Pubblicato il 13 ottobre 2019, alle ore 20:43

Mi piace
8
0
WhatsApp: avanzamenti nella modalità scura e per bloccare gli inviti selvaggi ai gruppi

WhatsApp, la celebre app in verde capace d’aver mandato in soffitta il vetusto (e costoso) sistema degli SMS/MMS, prosegue a tappe forzate verso il rilascio di nuove funzionalità: le prossime in procinto di esordire potrebbero essere proprio quelle scovate, nel codice applicativo dell’app, da un noto gruppo di leakers.

La prima novità in tema WhatsApp si è avuta, questo fine settimana, in merito alla modalità scura. Con la beta 2.19.282 di WhatsApp per Android, i leaker di WABetaInfo avevano notato la comparsa di un’apposita sezione (tema) dedicata a quest’ultima che, posta nelle impostazioni tra account e chat, permetteva di scegliere tra la modalità chiara, quella scura, e quella predefinita dal sistema. Lo stato dei lavori, però, in quel caso era decisamente agli inizi, tanto che la dark mode, laddove presente, andava spesso incontro a fenomeni di illeggibilità.

Da allora, l’uscita della beta 2.19.292 per Android (di cui si sconsiglia l’uso in quanto soggetta a bug che la riavviano non appena si accede a una conversazione) ha segnato un nuovo avanzamento per la dark mode, con ancora una volta WABetaInfo che ne ha notato tracce, questa volta, anche nelle conversazioni, con i fumetti dei messaggi virati su un blu notte (comunque riposante per gli occhi e risparmioso per i display AMOLED), i testi in grigio o bianco, e gli stickers capaci di adattarvisi.

Ad Aprile, Facebook annunciò migliorie per la privacy di WhatsApp, con la facoltà di stabilire chi potesse invitare o meno un utente ad un gruppo: da quel momento, diverse beta di WhatsApp nascosero la possibilità di scegliere tra i valori “tutti”, “i miei contatti” e “nessuno”. Con la beta 2.19.289, distribuita per Android e iOS, qualcosa sembrerebbe esser stato cambiato: in questo caso, infatti, il lavorio di reverse engineering di WABetaInfo ha portato a ravvisare come l’ultima voce sia stata sostituita da un sistema di blacklist, che permette di settare – tra tutti i propri amici – coloro a cui non è permesso di aggiungere l’utente a uno o più gruppi, con la conseguenza che, per ottenere un risultato simile a nessuno, occorrerà deselezionare a mano tutti i contatti.

Attualmente tale funzionalità legata alla privacy, ancora in fase di sperimentazione, sembrerebbe essere stata riscontrata da uno sparuto numero di utenti indiani, e non è chiaro se ciò sia avvenuto per un bug o meno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Come ebbi già modo di dire qualche mese fa, credo che la modalità di tutela dall'invito selvaggio ai gruppi andrebbe estesa il prima possibile a WhatsApp, visto che anche nell'app in verde (seppur non allo stesso livello di Telegram), capita spesso di trovarsi fagocitati in un chiassoso gruppo, senza saper né come né perché. La dark mode, è evidente, fa progressi, ma ciò non è indice, necessariamente, di un suo pronto rilascio: almeno conoscendo la tradizione whatsuppiana.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!