Iscriviti

Twitter: ufficiale la dark mode adattiva alle impostazioni di sistema

Nelle scorse ore, Twitter si è avviata al giro di boa della settimana sganciando una novità non da poco, attinente alla modalità scura su Android che, ora, è in grado di seguire le impostazioni di sistema.

Software e App
Pubblicato il 13 ottobre 2021, alle ore 01:54

Mi piace
0
0
Twitter: ufficiale la dark mode adattiva alle impostazioni di sistema

Twitter non smette ormai di stupire, avendo da qualche mese intrapreso una seria strada verso l’innovazione che di recente, tanto per citare due novità, ha visto introdurre un tab apposito per gli Spaces e la funzione anti-molestie del soft block: in quel di San Francisco, però, è già pronta la novità di middle-week, attesa da diverso tempo. 

Ormai da tempo Twitter ha introdotto la modalità scura, differenziandola tra Dim (Luci soffuse), che vira sul blu scuro in modo da bilanciare leggibilità e riposo per gli occhi, e Lights Out (luci spente) che punta proprio sul nero, in modo ad esempio da far anche risparmiare energia ai device provvisti di schermo OLED. Il problema, però, è che in relazione alla dark mode, sul canarino azzurro in versione Android, era possibile o lasciarla sempre attiva, o schedularla dal tramonto all’alba

Ciò però, come anticipato ai primi di Settembre (ben 40 giorni fa) dal leaker Alessandro Paluzzi. è ormai uno scenario appartenente al passato visto quanto comunicato dall’account ufficiale del supporto di Twitter: quest’ultimo, nello specifico, ha reso noto che l’opzione precedente “Automatic ad sunset” (automatico al tramonto) è stata ora sostituita da una nuova opzione, “Use device settings“, cioè Utilizza le impostazioni di sistema.

In questo modo, coloro che sono soliti accendere e spegnere l’impostazione luminosa sul proprio device, o – meglio ancora – che si avvalgono di un programma automatico per passare il proprio sistema dal buio alla luce, si ritroveranno finalmente Twitter in grado di seguire automaticamente le medesime impostazioni grafiche entrate in vigore sul sistema operativo del device, creando anche una maggior uniformità visiva. 

Il ricorso alla funzionalità in questione appena comunicata come in roll-out dall’account Twitter Support non è particolarmente difficile da attuarsi, visto che l’utente – per vedere se sia stato già abilitato alla stessa – non dovrà far altro che aprire il menu contestuale dall’icona del proprio profilo in basso e destra e portarsi in fondo. Qui, all’estremo opposto rispetto al rimando per generare il proprio QR Code, si troverà l’icona della lampadina che, se premuta, paleserà le opzioni per la dark mode, tra cui anche quella appena menzionata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In fondo, 40 giorni tra la scoperta di una funzione e il suo principio di rilascio non sono troppi: altre piattaforme social fan di peggio, anche per funzioni più basilari. Frecciatine a Facebook a parte, per ora non ho ancora notato questa novità sui miei device Android ma suppongo sia solo questione di tempo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!