Iscriviti

Telegram: valanga festiva di novità e miglioramenti, per Android e iOS

A partire dalla fine dell'anno, Telegram, festivo come non mai anche graficamente, ha rilasciato la nuova release 5.13, con miglioramenti, bugfix, e novità inedite, alcune delle quali per Android e iOS, o riservate solo all'uno o all'altro sistema operativo.

Software e App
Pubblicato il 2 gennaio 2020, alle ore 09:16

Mi piace
8
0
Telegram: valanga festiva di novità e miglioramenti, per Android e iOS

Rispetto a WhatsApp, da cui pure si attendono grandi novità nel corso dell’intero 2020, la rivale russa Telegram è solita concedersi piuttosto di frequente dei corposi round di aggiornamenti, come già accaduto in pieno Agosto, quando arrivarono i messaggi rallentati nei gruppi, e quelli silenziosi per i singoli utenti. Ora, col nuovo update, Telegram – già vestitosi a festa in occasione di Capodanno – ha introdotto oltre 30 innovazioni.

A partire dal 31 Dicembre, forse solo su Android, dacché non se ne hanno avvisaglie su iOS e nella versione web based, Telegram sembra essersi vestito a festa, con un cappello natalizio in cima alla sua icona, in alto a sinistra e, nel menu cui si accede dall’icona dell’hamburger (3 linee orizzontali), con un effetto neve che cade, dietro la miniatura del profilo. A parte questo, più o meno nelle stesse ore, Telegram per Android e iOS si è aggiornato alla versione 5.13, con un corposo changelog di novità.

Tra queste, è da ascriversi l’arrivo del nuovo editor di temi: quest’ultimo semplifica lo stabilire un proprio colore di sfondo, o un gradiente (scegliendo due colori), da applicare alle chat e ai messaggi con, in più, la facoltà di salvare le proprie scelte, e condividerle con gli altri, di modo che anche questi ultimi possano applicarle, o personalizzarle a propria volta. Ovviamente, per chi non ama barcamenarsi tra tali customizzazioni, è possibile ricorrere o ai pattern (con vari motivi, compreso uno dedicato alle città del mondo, e alle festività) o ai set di temi messi a disposizione dall’app, dalla cui base standard (Notte, Classico, Scuro, Giorno, etc) si può comunque partire per poi operare una variazione grazie al selettore cromatico ubicato poco più in basso. 

Già in passato, Telegram ha introdotto i messaggi programmabili. Tale funzione è stata ora espansa, e permette di inviare un messaggio, già redatto in precedenza, solo quando l’interlocutore sia online (purché si sia abilitati a vederne lo status di attività). Alla condivisione della posizione, personale o di un esercizio commerciale, tocca in sorte un altro miglioramento, grazie alla facoltà di aprire una mappa e condividere con un semplice tocco uno dei punti d’interesse che vi appare listato. 

Quando si è soliti eseguire una ricerca dall’apposita barra, per scorrere tra i messaggi ivi rinvenuti, in passato occorreva giostrarsi tra le icone delle freccine mentre, d’ora innanzi, apparirà una lista dei risultati con, anche su iOS, la possibilità di non lasciare la ricerca nel mentre si selezionano più messaggi. In appoggio ai podcast, invece, è arrivata la possibilità di riprodurli (come già per i messaggi vocali) in versione accelerata 2x, e di riprenderli da dove li si era interrotti (nell’eventualità che siano lunghi più di 20 minuti). 

Alcune altre novità, poi, riguardano o solo il robottino verde, o solo l’OS mobile di Apple. Su Android, in particolare, è apparso un pulsante per switchare comodamente alla dark mode, che investe anche le mappe, ed è possibile etichettare come lette, in un colpo solo, tutte le chat archiviate. La condivisione dei file con più chat passa per la selezione multipla delle stesse, ed è anche disponibile la possibilità di regolare la qualità dei video condivisi, o quella di selezionare solo una porzione d’un messaggio. Su iOS, invece, l’utente potrà scegliere con quale browser di terze parti aprire un link, di cancellare la cache di una chat eliminandone più messaggi, di cambiare account dalla HomeScreen, e molto altro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Accipicchia. Telegram ha decisamente anticipato i regali dell'Epifania, e con gran generosità: tra le novità comuni, e quelle riservate solo ad Android o iOS, si ha una lista davvero infinita di esordi o di miglioramenti, da cui l'esperienza utente esce elevata, e non di poco, a favore di coloro che fanno ricorso alla nota chat-app.

Lascia un tuo commento
Commenti
Chiara Tiozzo
Chiara Tiozzo

05 gennaio 2020 - 10:29:35

Su Telegram, prima o poi, mi dovrai fare un corso. Mi sembra che ci siano molte funzioni interessanti soprattutto nei gruppi.

0
Rispondi
Chiara Tiozzo
Fabrizio Ferrara

05 gennaio 2020 - 12:29:33

Telegram, a livello funzionale, è nettamente avanti rispetto a WhatsApp: e non solo nei gruppi (delle vere e proprie community dove si può trovare letteralmente di tutto).

0
Chiara Tiozzo
Chiara Tiozzo

05 gennaio 2020 - 17:37:22

Sono uguali quello per pc e l'app per Android?

0
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

05 gennaio 2020 - 18:51:17

Ovviamente no: però, intanto, puoi usare lo stesso account su più dispositivi. Cosa a cui WhatsApp sta ancora lavorando.

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Chiara Tiozzo

06 gennaio 2020 - 10:53:26

Perché non vorrei appesantire troppo il cell e, perciò, pensavo di metterlo sul pc per seguire qualche gruppo interessante.

0
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

06 gennaio 2020 - 12:40:13

È esattamente come ho fatto io: uguale. Sul PC per seguire i gruppi :D

0
Rispondi