Iscriviti

Telegram: tante novità con la nuova beta, probabile vendita di azioni tra due anni

Assecondando il proprio modus operandi, Telegram ha nuovamente erogato un vasto assortimento di migliorie ai propri utenti, ai quali è stata messa a disposizione, su Android, una nuova beta: ecco quanto emerso all'interno della release 7.8.0.

Software e App
Pubblicato il 5 giugno 2021, alle ore 18:27

Mi piace
3
0
Telegram: tante novità con la nuova beta, probabile vendita di azioni tra due anni

La principale avversaria di WhatsApp in fatto di messaggistica istantanea, Telegram, è solita procedere di maxi aggiornamento in maxi aggiornamento: dopo la valanga di novità rilasciata a fine Aprile, seguita a stretto giro dai rumors sulle videochiamate di gruppo, a distanza di poco più di un mese, è giunto il tempo del bis, grazie alle tante innovazioni introdotte col rilascio della nuova beta per Android (scaricabile, come da tradizione, da ApkMirror per i più impazienti, o direttamente dal Play Store di Android qualora ci si sia iscritti al gruppo di tester dell’app).

La beta release 7.8.0 di Telegram per Android, analizzata dai leaker di Testing Catalog, ha portato in dote innanzitutto la possibilità di condividere nelle chat audio / vocali di gruppo (non ancora in quelle dei Canali) il flusso video della propria videocamera o quello inerente alla condivisione dello schermo. In futuro, ciò apparirà come opzione nel menu delle chat ma, ad oggi, per avviare lo screen sharing basta addizionare la stringa #vid al nome della chat anche se, a quanto pare, la funzione è ancora embrionale e in divenire, perché gli altri partecipanti alla chat non riescono a vedere il flusso video.

Sempre in tema di chat, per le stesse è possibile impostare un colore sfumato come sfondo, che cambia allorché si procede all’invio di un messaggio. Perché l’animazione in oggetto scatti, dalle impostazioni del client Telegram, si dovranno aggiungere quanto meno 3 o 4 diverse tonalità sfumate.

Nella sezione dei Preferiti, precisamente all’interno dell’intestazione della chat, è stato spostato, rispetto alla precedente collocazione, il pulsante di ricerca: nell’elenco delle Chiamate, che è accessibile dal menu laterale, l’utente può guardare le chat vocali che sono attive. Infine, dulcis in fundo, all’insegna dell’effimero, è stata predisposta una nuova animazione che si attiva nel momento in cui si invia uno sticker / adesivo.

Nell’attesa di capire quando tali funzioni saranno rilasciate pubblicamente per tutti in forma stabile, è corsa voce, attingendo a fonti che conoscono bene i piani interni dell’azienda, secondo cui Pavel Durov, entro i prossimi due anni, potrebbe rendere Telegram pubblica, attraverso un’emissione di azioni, IPO, presso il Nasdaq o la Borsa di Hong Kong, con la piattaforma che potrebbe essere valutata tra i 30 e i 50 miliardi di dollari, a seconda dell’ammontare degli utenti attivi mensili (valore per unità: 50 dollari) che a Gennaio erano 500 milioni e sono candidati al miliardo tra appunto un paio d’anni. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ah però! Molte delle novità emerse con la beta menzionata in sede di articolo sono piccole migliorie all'esperienza d'uso degli utenti: in taluni casi con funzioni ancora in costruzione. L'analisi di questa nuova carrellata, dunque, andrà rimandata al rilascio stabile di queste migliorie: di certo la notizia dell'IPO di Telegram è bella grossa, considerando che non troppo in là nel tempo la piattaforma, vendendo obbligazioni, aveva raggranellato, grazie a due fondi arabi, 1 miliardo di dollari, portando a 1.000 il valore di ogni titolo azionario.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!