Iscriviti

Snapchat: trimestrale tra luci e ombre, in rilascio funzione anti TikTok

Dopo aver comunicato agli investitori i dati dell'ultima trimestrale, Snap Inc ha confermato il rilascio, da qui a fine autunno per tutti gli utenti di lingua inglese, di una funzione che, in ragione delle mini-clip musicabili, ricorda non poco TikTok.

Software e App
Pubblicato il 5 agosto 2020, alle ore 08:52

Mi piace
4
0
Snapchat: trimestrale tra luci e ombre, in rilascio funzione anti TikTok

Sempre meno la semplice app delle origini, nota per i suoi contenuti usa e getta, che scomparivano senza lasciar traccia, Snapchat si è evoluta molto col passare del tempo, attirando le attenzioni di sempre più competitor, come Instagram, che ne ha copiato le Storie o, più di recente, TikTok, in grande ascesa in tutto il mondo, specie tra il pubblico giovane. Proprio contro la nota app del gruppo cinese ByteDance potrebbe essere rivolta l’ultima novità appena annunciata dalla società del CEO e founder Evan Spiegel. 

Sono trascorsi pochi giorni da quanto Snap Inc ha diffuso i dati del secondo trimestre del 2020, inerente i mesi di Aprile, Maggio, e Giugno, palesando luci e ombre. Le entrate, rispetto a un anno prima, sono arrivate a un totale di 454 milioni di dollari (+17%), frenate però dal concomitante innalzarsi anche delle perdite nette che, rispetto al secondo trimestre del 2019 (255 milioni), sono salite quest’anno a 326 milioni. 

Vanno un po’ meglio le cose con i numeri dell’utenza. Secondo la piattaforma del fantasmino, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (203 milioni) gli utenti attivi giornalieri sono cresciuti del 17% (35 milioni), giungendo al fine a un totale odierno di 238 milioni, con un incremento sia trimestrale che su base annua, coinvolgente sia iOS che, in seguito, Android. In più, su base annua, nel secondo trimestre sarebbe anche aumentata, del 40%, la media giornaliera degli utenti superiori ai 35 anni che, grazie agli accordi sottoscritti con ESPN, CBS, Disney, NBC, NFL e NBA, avrebbero utilizzato la sezione Discover per informarsi.

Dal portale The Verge, invece, giunge la confermata notizia secondo cui Snapchat ha iniziato a distribuire, da oggi in Australia e Nuova Zelanda, con tutti gli utenti di lingua inglese coperti entro l’autunno, una funzione in stile TikTok che permetterebbe di registrare, dall’interno dell’app, delle brevi clip video, musicandole grazie alle tracce audio messe a disposizione da Merlin, Universal Music Publishing Group, Warner Music Group, etc, a seguito agli accordi sottoscritti a partire dal Maggio scorso.

Secondo una portavoce dell’azienda, le differenze, nel caso della feature di Snapchat, volta a supportare la generazione di contenuti creativi da condividere con i “veri amici“, e non con un pubblico di follower sconosciuti, consisterebbe nel fatto che non vi sarebbe un Feed personale da scrollare all’infinito, con le altrui creazioni condivise, e non sarebbe possibile attuare un filtro delle stesse in base al suono o alla traccia musicale impiegata, funzioni non presenti nell’analogo snapchattiano. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Diverse iniziative recenti stanno pagando le intuizioni di Snapchat, con particolare riferimento agli accordi sottoscritti con gli editori e le majors discografiche: anche la maggior apertura agli sviluppatori, con gli Snap Mini annunciati di recente, darà sicuramente i suoi frutti, per una sempre migliore ripresa e monetizzazione della piattaforma interattiva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!