Iscriviti

Snap Partner Summit 2022: da Snapchat tante novità e il minidrone automatico Pixy

Il sempre ricco evento annutale Snap Partner Summit, nella sua edizione 2022, ha svelato divererse novità per i creativi, i marchi, gli utenti, gli amanti della musica e, a sorpresa, anche il nuovo hardare dell'azienda di Snapchat, ovvero un minidrone da ripresa.

Software e App
Pubblicato il 28 aprile 2022, alle ore 22:16

Mi piace
1
0
Snap Partner Summit 2022: da Snapchat tante novità e il minidrone automatico Pixy

Ascolta questo articolo

Snap Inc, la casa madre di Snapchat, realizzatrice anche degli occhiali smart Spectacles 4, ha da poco tenuto, virtualmente, il suo evento annuale Partner Summit 2022, nel corso del quale ha svelato diverse novità di prossima implementazione, ed anche un’inaspettata “one more thing“. 

Secondo quanto reso noto dalla società del CEO Evan Spiegel, che solo pochi giorni fa ha diffuso la sua trimestrale, la piattaforma Snapchat ha attualmente raggiunto qualcosa come 600 milioni di utenti attivi mensilmente, e 332 milioni di  utenti attivi al dì: vanno bene anche le interazioni con le realtà di terze parti posto che, nell’ultimo anno, per 6 miliardi di volte gli Snapchatters hanno condiviso i cinguettii di Twitter o i  brani musicali da Spotify.

Ovviamente, van bene anche i filtri Lens applicati ai contenuti creati dagli utenti: i creators ne hanno realizzati più di 2.5 milioni, che hanno poi ottenuto una marea (5 trilioni di volte) di visualizzazioni. Per supportare i creators nella realizzazione di attività in AR, si è deciso di mettere a disposizione gratuitamente i servizi di back-end Lens Cloud, che sloccheranno un’esperienza AR più interattiva, utile e dinamica, attraverso opzioni multui-utente, di localizzazione e archiviazione

Nel tool Lens Studio, la fucina per realizzare i filtri Lens, verrà implementato il Ray Tracing, che conferirà ancor più realismo alle esperienze in realtà aumentata: nel contempo, l’azienda sta evolvendo il progetto del Camera Kit che, per esempio, ha permesso di integrare nativamente le Lens di Snapchat negli smartphone Galaxy A. I creativi di contenuti, quelli che popolano il feed, saranno supportati sia in fase di editing, col Director Mode (che metterà a disposizione nuovi strumenti come la Dual Camera per una prospettiva immersiva ottenuta usando in contemporanea le fotocamere anteriori e posteriori dello smartphone), che a livello di monetizzazione, con opportunità di suddivisione delle entrate, Snap Ads e altro. Nel 2020, è stata varata la piattaforma Minis (minis.snapchat.com/), che permette di usare l’html 5 per creare simpatiche esperienze social di gioco con i propri amici: grazie all’introduzione in essa del Minis Private Components System, sarà possibile arricchire cotali esperienze, nel rispetto della privacy, con consigli, recensioni, e valutazioni.

Col fine di creare nuove opportunità per i marchi e migliorare l’esperienza d’acquisto degli utenti tramite gli strumenti AR di Snapchat, la piattaforma ha previsto nuovi strumenti, a partire dal Dress Up. Si tratta di un tool, accessibile dalla barra AR della Snap Camera e dal Lens Explorer, che riunirà il meglio delle esperienze di moda AR (es. le prove di marchi, rivenditori e creatori) della piattaforma. Camera Kit for AR Shopping porterà le lenti di prova, try-on, di Snapchat nelle pagine dei dettagli relativi ai prodotti, mentre Snap 3D Asset Manager è finalizzato a esperienze di prova ad alte conversioni (e con minimi ritorni indietro) visto che i marchi, richiedendo e adattando i modelli 3D per ogni loro prodotto in catalogo, beneficeranno in ciò della tecnologia di previsione delle dimensioni sviluppata dalla piattaforma. 

Grazie alla collaborazione con Live Nation, che coinvolgerà alcuni dei principali festival musicali (es. Lollapalooza di Chicago), si tessera una connessione più profonda tra artisti e fan, che vada oltre, grazie all’AR, l’esibizione sul palco. 

Una delle novità più succose di questo Snap Summit Partner 2022, però, si è concretizzato quando Evan Spiegel ha presentato Pixy, il mini-drone (101 grammi) semi-automatico da ripresa, in arrivo negli States e in Francia al prezzo di 229.99 dollari. Il dispositivo in questione, privo di SD e senza controller, ma con una batteria sostituibile che gli assicura dai 5 agli 8 voli, funziona in modo molto semplice: l’utente dovrà stabilire cosa fargli fare mentre riprende, a scelta tra fluttuare, seguire l’utente quando si sposta (cammina o corre), o girargli attorno. A realizzazioni ultimate (12 megapixel per le foto, 2.7k per i video), basterà porgergli il palmo della mano perché Pixy vi atterri da solo e, a quel punto, avviando Snapchat dallo smartphone, si troveranno nei Ricordi quanto immortalato, che l’utente potrà modificare, magari arricchendolo degli effetti Jump Cut, Bounce, Hyperspeed, Orbit 3D, per poi inviarlo e/o condividerlo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita. Quest'anno il Summit di Snapchat è stato ancora più interessante. Le esperienze di social commerce potrebbero arrecare più di qualche preoccupazione a Pinterest: ottime novità per i creators, senza trascurare i dinamismi che ne guadagnerà la piattaforma grazie alle migliorie di Minis. Ottime notizie anche per gli amanti della musica e della gadgettistica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!