Iscriviti

Microsoft chiede di smettere di utilizzare Internet Explorer

Microsoft sconsiglia altamente l'utilizzo di Internet Explorer perché comporta molti rischi in quanto non è un programma in fase di aggiornamento: lo sviluppo è terminato 3 anni fa.

Software e App
Pubblicato il 9 febbraio 2019, alle ore 01:38

Mi piace
2
1
Microsoft chiede di smettere di utilizzare Internet Explorer

Internet Explorer è il primo browser per eccellenza che ha consentito agli utenti di tutto il mondo di cercare informazioni, foto, video sulle proprie passioni, o in generale navigare sul world wide web come passatempo, per lavoro o per studio. Nonostante sia difficile da credere, sono ancora tante le aziende che utilizzano il browser Internet Explorer un po’ per abitudine, ma anche perché, nonostante sia obsoleto dal punto di vista degli sviluppi, supporta ancora le vecchie web app

Microsoft, però, sta chiedendo recentemente agli utenti di smettere di utilizzare il programma e di spostarsi verso uno più moderno e sofisticato: ce ne sono tanti, come Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, e tanti altri. 

Perché Microsoft consiglia di non usare Internet Explorer?

L’esperto di sicurezza informatica di Microsoft, Chris Jackson, sostiene sul blog aziendale che continuando a usare Internet Explorer non si faccia altro che contribuire a far aumentare il cosiddetto debito tecnico delle società. Con questo termine si indica il fatto che, in pratica, vanno ad aggiungersi ulteriori costi aggiuntivi perché si seleziona un’opzione più comoda al momento, e non una che dia vantaggi a lungo termine.

Gli sviluppatori che creano una pagina web con Internet Explorer 6 o superiore utilizzano delle implementazioni che risalgono al 1999. Lo sviluppo del browser è terminato 3 anni fa e, nel frattempo, è stato lanciato Edge sui nuovi Windows, sebbene non abbia riscosso molto successo. Explorer andrebbe utilizzato solo quando è necessaria una retrocompatibilità con software particolari, perché i rischi legati al non aggiornamento a software recenti sono tanti ed elevati.

Sul computer, dunque, andrebbero tenuti installati entrambi i browser, e utilizzato come predefinito quello più moderno. Edge, al momento, non è compatibile né con Windows 7, né con l’8. Dunque, Microsoft rilascerà una beta in cui sarà sviluppata una versione di Edge basata su Chromium, indipendente dal sistema operativo: di conseguenza, sarà disponibile anche sui due sistemi operativi sopracitati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Non pensavo che al giorno d'oggi esistessero ancora persone che utilizzavano Internet Explorer: sin da quando uscì Google Chrome con il logo in 3D (parlo di parecchi anni fa), mi convertii subito, nonostante quest'ultimo consumi parecchia RAM. Su un pc di media qualità, il programma è molto veloce. Explorer presenta un sacco di problemi di sicurezza a confronto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!