Iscriviti

Messenger: Reactions nelle risposte, e menzioni per le chat di gruppo

Facebook ha annunciato due novità per Messenger che, a partire dalle prossime ore, si arricchirà - per tutti - di risposte in forma di Reactions, e di menzioni nelle chat di gruppo. Ecco come funzionerà il tutto.

Software e App
Pubblicato il 24 marzo 2017, alle ore 17:14

Mi piace
16
0
Messenger: Reactions nelle risposte, e menzioni per le chat di gruppo

Facebook sta ancora chiedendosi se i commenti in stile chat, in corso di test presso alcuni utenti di Facebook, avranno successo: nel frattempo, però. ha messo mano proprio alla sua chat app per eccellenza, Messenger, introducendovi le risposte tramite Reactions, e le menzioni destinate alle chat di gruppo.

Con un post nel suo blog ufficiale, Menlo Park ha annunciato il roll-out globale di 2 utili funzionalità per il suo Messenger: la prima di esse riguarda le arcinote “Reactions” che, arricchite col simbolo del pollice verso (come anticipato, per esprimere disapprovazione), verranno impiegate anche per rispondere ai singoli commenti all’interno di una chat.

In pratica, come già avviene per l’iMessage di iOS e degli iPhone, si potrà selezionare una frase dell’interlocutore, o una sua emoji, e rispondervi tramite una Reaction, tra quelle che compariranno a disposizione, nella relativa barra a comparsa.

Per quel che concerne le menzioni, analogamente a quanto visto su Twitter e WhatsApp, anche su Messenger sarà possibile attirare l’attenzione di un interlocutore distratto – all’interno di un’affollata chat di gruppo – attraverso le menzioni che richiederanno solamente di anteporre il simbolo della chiocciolina (@) al nome dell’utente desiderato perché gli arrivi una notifica personale.

Le novità in questione, ovvero l’introduzione delle Reactions nelle risposte ai messaggi, e le menzioni nelle chat di gruppo, risultano in corso di rilascio per tutta l’utenza globale di Messenger (2 miliardi di potenziali users) e, quindi, occorrerà attendere un po’ di tempo perché anche il proprio account ne sia abilitato: da tener presente, infine, che cotali implementazioni riguarderanno anche la chat facebookiana riservata ad aziende e professionisti, ovvero Workplace.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sinceramente, quando Facebook staccò Messenger da se stesso, non davo molte chances di riuscita a quest'ennesimo programma di comunicazione interpersonale: ero, semmai, risentito che - per poterlo usare - dovessi installare, sul mio smartphone, un'altra app, oltre a quella che già usavo del social in questione. Invece, Facebook c'ha creduto, ha investito molto in Messenger e, ora, mese dopo mese, ne ha fatto uno strumento di comunicazione davvero completo, e con poche cose in meno rispetto agli avversari più blasonati: l'arrivo delle Reactions come risposte, e delle menzioni nelle chat, ne è un esempio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!