Iscriviti

Instagram sempre più negozio virtuale, con le risposte automatiche per le aziende e l’acquisto dei biglietti del cinema

Facebook prosegue il suo progetto di monetizzare il grande successo di Instagram e, nel mentre prepara una messaggistica più a dimensione "business" con anche le risposte automatizzate, da oggi, anche in Italia, consente di acquistare i biglietti del cinema.

Software e App
Pubblicato il 10 maggio 2018, alle ore 18:35

Mi piace
7
0
Instagram sempre più negozio virtuale, con le risposte automatiche per le aziende e l’acquisto dei biglietti del cinema

Instagram, ormai l’app di media sharing più diffusa al mondo, tra giovani e non, influencer ed aspiranti tali, ha annunciato una serie di implementazioni che, da una parte, si inseriscono nel solco, già tracciato degli acquisti in-app e, dall’altro, in quello (pur connesso in ambito “monetizzazione”) delle interazioni tra brand e fan/clienti. 

Nel primo caso, già da qualche tempo Instagram ha introdotto gli shoppable tags, che permettono – tramite un click – di confrontare i prezzi di un dato oggetto intravisto (in una foto, o Storia), per poi concluderne l’acquisto in-app, tramite il browser interno dell’applicazione.

Nell’attesa di rendere pubblici anche i test che prevedono il varo della sezione “Pagamenti” (al cui interno si potrà fornire una modalità di pagamento, con relativi codici di protezione), in modo da poter anche concludere (e non solo avviare) l’acquisto senza uscire dall’app, quest’ultima – anche nel nostro Paese – ha attivato la possibilità di comprare i biglietti del cinema, in partnership con Fandango, nota realtà della distribuzione e della produzione cinematografica.

Nello specifico, sul profilo Instagram di quest’azienda, è comparsa la sezione “Shop”, all’interno della quale è possibile vedere le locandine, i poster, ed i trailer dei film presenti nelle sale, e si può comprarne il relativo biglietto tramite la pressione dell’omonimo pulsante “Acquista biglietti”: quest’ultimo, in ambito tecnico, carica all’interno dell’app quella parte del portale di Fandango necessaria a finalizzare l’acquisto del biglietto, con il vantaggio che tutto avviene senza dover aprire un sito terzo o un’altra app, e interrompere l’uso di Instagram.

Infine, più sul versante “business” riservato alle aziende, si inserisce la seconda novità, riportata in queste ore in merito alla sperimentazione, avviata da Instagram, di un più completo sistema di messaggistica professional finalizzato a semplificare l’interazione tra clienti ed aziende: queste ultime si ritroveranno le richieste degli utenti nella casella principale, e non più in quella secondaria, e – come nelle webmail – potranno applicarvi delle etichette/filtri, a seconda delle quali potranno, in alcuni casi, scattare anche delle risposte automatiche (es. per rispondere alle consuete domande sugli orari di apertura o sulle tariffe di spedizione), la cui sperimentazione – riservata a pochi partner prescelti – è prevista per le prossime settimane. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Instagram, nel corso degli ultimi tempi, sta letteralmente correndo verso la trasformazione in negozio virtuale. Nata come app colma di immagini cool, fini a se stesse e un po' autocelebrative, sotto la gestione di Facebook sta scoprendo la sua vocazione "da adulta": rendere tali immagini le vetrine per l'acquisto di quanto da tutti ammirato a suon di like e commenti. Di fondo, l'esperienza utente non cambia troppo - semmai diventa più completa e pratica - anche se, in verità, un po' di poesia si perde con l'ingresso dei "mercanti nel Tempio"...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!