Iscriviti

Instagram mostrerà i post suggeriti nel Feed personale

Con buona pace delle misure pro digital well-being del suo ex fondatore, Instagram, per altro impegnata nel migliorare il proprio browser in-app (sì che si possa esplorare il web senza lasciare l'app), è in procinto di modificare il Feed personale, v includendovi anche post suggeriti di utenti non seguiti.

Software e App
Pubblicato il 20 agosto 2020, alle ore 09:36

Mi piace
5
0
Instagram mostrerà i post suggeriti nel Feed personale

La celebre piattaforma di photo-sharing di Facebook, nota come Instagram, si avvia a introdurre una modifica, volta ad aumentare il tempo trascorso dagli utenti sull’app, consentendogli di ampliare i propri orizzonti: nel contempo, la piattaforma in questione è anche al lavoro su più remote funzionalità, che coinvolgeranno però il browser in-app. 

La prima novità instagrammiana, anticipata dal portale The Verge, e confermata dal responsabile di prodotto (per il Feed) Julian K. Gutman, riguarda una profonda riorganizzazione del Feed, che Menlo Park è sul punto di rilasciare. Per volere dell’ex CEO e fondatore Kevin Systrom, sino ad oggi il flusso del Feed si interrompeva con un avviso, dopo che si erano consultati tutti i post degli ultimi due giorni, onde evitare fenomeni di dipendenza: l’utente, in ogni caso, poteva pur sempre esplorare i contenuti più vecchi tippando sull’opzione “Visualizza i post più vecchi”. 

Con la modifica in procinto d’essere distribuita, dopo la dicitura menzionata, sarà inclusa una sezione di “Post suggeriti”, differente rispetto all’attuale sezione “Esplora”: nello specifico, i contenuti inclusi via algoritmo nei post suggeriti, inclusivi di pubblicità, saranno collegati a ciò che si salva, si apprezza, e che viene pubblicato da chi si segue, pur essendo condiviso da account non followati. Insomma, avranno ancora una certa “rilevanza personale“. 

Diversamente, ci si rivolgerà ad Esplora per esplorare argomenti adiacenti, ovvero un “diverso set di contenuti“. Inoltre, nel caso dei post suggeriti, che includeranno video, foto, ma non le anteprime di IGTV o i Reels (almeno per ora), si tratterà di contenuti cui sarà difficile sottrarsi, essendo posti nello stesso Feed, ma più in basso, a cui ci si rivolge per leggere i contenuti dei profili seguiti mentre, nel caso di Esplora, si tratta di una sezione ad accesso “manuale” (e quindi anche non visitabile, se lo si desidera). 

Oltre alla novità in questione, finalizzata a creare un flusso visitabile senza soluzione di continuità, sul modello di TikTok, Instagram è al lavoro anche su altre novità, però ancora ben lontane dall’esordire e, in quanto tali, portate alla ribalta dall’accurata opera indagatoria del leaker Alessandro Paluzzi

Nello specifico, l’esperto insider ha rilevato come Instagram stia lavorando molto al browser in-app della piattaforma: quest’ultimo, oltre a includere in futuro opzioni degne d’un browser vero e proprio (la cancellazione dei dati di navigazione, il completamento automatico dei form con le informazioni di contatto salvate), disporrà anche di una modalità scura che si imporrà ai contenuti visualizzati, forzati ad adottare una palette dark che non abbagli. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Scoprire sempre qualcosa di nuovo è certamente positivo, ma lo era anche la volontà di non creare dipendenza negli utenti di Instagram che, invero, avevano già strumenti per ampliare i propri orizzonti, anche se utilizzabili a loro discrezione. Con lo scopo di avere un flusso più ampio di contenuti, inframmezzabile da più pubblicità, si rischia un gran brutto passo indietro sul versante del digital wellbeing.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!