Iscriviti

Instagram: ecco le novità nascoste cui sta lavorando la più famosa app di photo-sharing al mondo

Secondo alcuni rumors provenienti dal mondo dei leakers, Instagram starebbe lavorando a diverse novità, già presenti nelle ultime beta ma non ancora attive e pubbliche, anche per riorganizzare la fotocamera in-app e contrastare il fenomeno dei falsi profili.

Software e App
Pubblicato il 22 marzo 2019, alle ore 09:25

Mi piace
5
0
Instagram: ecco le novità nascoste cui sta lavorando la più famosa app di photo-sharing al mondo

Instagram ha da poco avviato il test, per gli utenti americani, della funzione “checkout” grazie alla quale sarà possibile acquistare direttamente in-app gli articoli visualizzati nella TimeLine. La famosa leaker Jane Manchun Wong (@wongmjane), grazie alla sua costante opera di reverse engineering, però, ha scoperto che, “sotto la cenere”, Instagram cova molto altro.

Tra le funzioni presenti nell’app di photo-sharing, ma non ancora attive, oltre ad elementi secondari, come l’adozione del carattere predefinito di sistema per i nuovi post, vi è in cantiere anche un’interfaccia ridisegnata (più elegante e minimalista) per il profilo utente e per la pagina di pubblicazione dei nuovi contenuti, all’interno della quale un pratico sistema permetterà di variare le proporzioni delle immagini prima di postarle. A quanto pare, inoltre, vi dovrebbe essere anche un tool per cercare le persone nell’elenco dei “Mi Piace” ricevuti.

Decisamente di maggior peso, però, sono le ultime due novità scovate dalla leaker Wong. La prima di esse riguarda un nuovo layout per la fotocamera in-app che, ora, in versione più semplificata, mostrerà 3 sole modalità di funzionamento, ognuna delle quali avrà il suo “arcobaleno” di sotto-modalità: Live si occuperà dello streaming, Normal conterrà effetti alla stregua del SuperZoom, e Create ingloberà la formattazione del testo e l’applicazione degli stickers. 

La seconda grande novità sulla quale Instagram sta lavorando, già presente nelle beta ma non attivata, riguarda la facoltà di ritornare sui propri passi ripristinando il vecchio nome pubblico: dopo averlo cambiato, quello vecchio rimarrà riservato per 2 settimane, durante le quali nessun altro potrà registrarlo. In questo modo, tra l’altro, dovrebbe porsi fine all’azione dei vari bot che vanno ad acquisire vecchi nomi dismessi per attuare uno scambio d’identità (spesso a discapito di personaggi famosi). 

Ovviamente, trattandosi di novità ancora nascoste, non è dato sapere quando e se verranno effettivamente introdotte nella versione stabile di Instagram. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Alcune novità sono davvero interessanti: in particolar modo - tra quelle non ancora palesi - la riorganizzazione della fotocamera in-app. Tuttavia, se ragioniamo in termini di utilità, credo che il poter proteggere il proprio nome pubblico sia decisamente di maggior peso, perché permetterà di ridurre le truffe che, sempre più spesso, avvengono tramite finti profili Instagram.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!