Iscriviti

Instagram e Whatsapp cambiano nome: i due social saranno marcati "da Facebook"

Facebook, che ha acquisito Instagram nel 2012 e Whatsapp nel 2014, ha deciso di apportare modifiche al nome delle due social app per renderne più evidente la proprietà. Il nuovo nome che comparità negli store riporterà "From Facebook" dopo i nomi delle app.

Software e App
Pubblicato il 4 agosto 2019, alle ore 21:34

Mi piace
6
0
Instagram e Whatsapp cambiano nome: i due social saranno marcati "da Facebook"

Instagram e WhatsApp, due delle social app più popolari al mondo, stanno per subire un cambiamento nel nome. Pare infatti che Facebook, che è proprietario di entrambi i social, abbia deciso di rendere più evidente l’appartenenza delle due app e di rinominarle quindi ‘Instagram from Facebook’ e ‘Whatsapp from Facebook’.

Facebook acquistò la app di condivisione di foto Instagram nel 2012 per circa un miliardo di dollari, mentre due anni dopo acquistò la popolare app di messaggi WhatsApp.

Questa mossa è un cambiamento di rotta totale rispetto a quanto fatto in passato da Facebook, che ha finora permesso alle altre due app di operare con una certa indipendenza e senza grandi visibili connessioni alla compagnia madre. Dopo aver però deciso di rinominare ‘Workplace by Facebook’, la scelta è ricaduta anche sulle altre piattaforme di social media di proprietà del gigante Facebook.

Cosa comporta questo cambiamento per gli utenti?

Per il momento pare che l’unico cambiamento che avverrà sia all’interno degli store delle applicazioni, dove al nome delle due app sarà aggiunto “da Facebook” dopo il loro nome originale. Sembra invece che non ci saranno cambiamenti nel nome delle app una volta scaricate nei propri dispositivi, quindi le due app dovrebbero al momento continuare ad essere visualizzate con i nomi “Instagram” e “WhatsApp”.

Questa mossa di Facebook lascia perplessi molti esperti, dato che lega in maniera più evidente le app a Facebook, che negli ultimi anni è stato travolto da numerosi scandali che non hanno mai toccato Instagram e WhatsApp e che invece potrebbero adesso attirare l’attenzione negativa riservata al social più popolare al mondo.

Pare però che Mark Zuckerberg, il 35enne miliardario proprietario di Facebook, sia frustrato dal fatto che la compagnia da lui creata nel 2004 non ottenga il giusto merito per la popolarità di Instagram e WhatsApp.

La sua speranza è che legare più visibilmente i due popolari social media a Facebook possa aiutare a migliorare la reputazione di Facebook, invece che il contrario come temuto da molti. “Vogliamo rendere più chiaro il fatto che i prodotti e servizi sono parte di Facebook“, ha confermato la portavoce di Facebook Bertie Thomson.

Zuckerberg ha precedentemente cercato il modo di consentire agli utenti di poter messaggiare tra le varie app senza problemi. Ha inoltre rimosso ogni esecutivo di Instagram e WhatsApp che potesse ostacolare il processo, come dimostrato dal fatto che i fondatori di entrambe le app (WhatsApp e Instagram) hanno dato le dimissioni lo scorso anno e sono stati entrambi sostituiti da due esecutivi di Facebook.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Io spero solo che continuino a rimanere totalmente separate tra loro come app: ci avevano provato, quando acquistarono WhatsApp, a cercare di legare il profilo WhatsApp con quello Facebook e, se non sbaglio, si sono pure beccati una bella multa per questo. Il monopolio totale di Facebook nei social media un po' spaventa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!