Iscriviti

Instagram avvia un pesante repulisti contro commenti, follower, e like falsi, in nome dell’autenticità

Instagram, tramite il proprio Press Center, ha comunicato l'inizio di una campagna di bonifica volta a garantire un'esperienza d'uso più autentica, attraverso la rimozioni di like, follower, e commenti, ottenuti tramite bot, profili falsi, ed app ad hoc.

Software e App
Pubblicato il 20 novembre 2018, alle ore 11:39

Mi piace
8
0
Instagram avvia un pesante repulisti contro commenti, follower, e like falsi, in nome dell’autenticità

Le ultime settimane di Instagram sono state all’insegna di alti e bassi, con tante funzionalità interessanti rilasciate, ma anche vari problemi in ordine alla sicurezza dei propri utenti: quest’ultima, però, verrà presto incrementata grazie ad una serie di provvedimenti che Instagram ha appena varato contro i follower ed i like fasulli.

Non è passato molto da quando Instagram ha notificato ai propri utenti la necessità di cambiare password (e di cancellare la cronologia del browser) in seguito ad un bug relativo a quella stessa funzione che, paradossalmente varata in occasione del GDPR europeo, permetteva all’utente di chiedere il download dei propri dati. Peccato che ciò avvenisse tramite un url che, accessibile pubblicamente, esponeva i dati degli utenti, tra cui anche le password, in testo semplice. 

Oltre al bug scovato da The Information, però, Instagram si è anche prodotta in varie recenti novità, basi pensare al roll-out della funzione per il controllo del tempo passato sull’app, ed all’estensione delle occasioni di shopping attraverso la sua piattaforma. Le iniziative concepite per rendere più gradevole l’esperienza d’uso della piattaforma, però, proprio in queste ore, si stanno arricchendo di un’ulteriore implementazione

L’Info Center ufficiale di Instagram, infatti, ha annunciato di aver dato il via ad un nuovo repulisti, simile a quello attuato tempo fa da Twitter, che procederà ad eliminare i like, i follower, ed i commenti acquisiti artificialmente dagli utenti rivolgendosi a servizi ad hoc, ed app di terze parti. L’iniziativa, finalizzata ad assicurare un’esperienza d’uso più autentica e genuina, e volta a intervenire laddove venga riscontrata una violazione dei termini di utilizzo e delle norme della community, sarà portata avanti grazie ad un algoritmo che, addestrato a riconoscere certi comportamenti tramite il machine learning, bonificherà diversi account, ai quali – in ogni caso – verrà notificata l’azione tramite un messaggio in-app

Nel corso del medesimo, in alcuni casi, verrà anche chiesto – a scopo di sicurezza – il cambiamento della propria password, dacché – spesso – applicazioni e bot vari sono soliti richiedere la gestione dell’account dell’utente onde ricambiare, poi, con follower falsi (che scompaiono non appena si smette di seguirli), like applicati da account fantasma, e commenti messi random, quasi sempre uguali l’uno all’altro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho idea che, tra non molto, anche qui come su Twitter, diversi utenti si lamenteranno di aver perso seguito e interazioni, e chiederanno ad Instagram di allentare le maglie dei propri controlli. D'altro canto, credo che gli investitori pubblicitari, specie quelli che decretano il successo degli influencer, saranno molto più contenti nel sapere il reale peso delle proprie "galline dalle uova d'oro", potendoli remunerare per quello che effettivamente valgono.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!