Iscriviti

Instagram: arriva il risparmio del traffico dati, e la sponsorizzazione dei contenuti brandizzati

Oltre alle funzionalità già in test, annunciate di recente, Instagram ha anche messo a regime delle novità già pronte, in forma stabile, con l'arrivo di una modalità per il risparmio dei giga in ambito mobile, e la sponsorizzazione dei contenuti brandizzati.

Software e App
Pubblicato il 5 giugno 2019, alle ore 11:56

Mi piace
6
0
Instagram: arriva il risparmio del traffico dati, e la sponsorizzazione dei contenuti brandizzati

Instagram, piattaforma di photo-sharing alternativa a Snapchat, del quale ha mutuato diversi spunti, tra cui le Storie e, presto, anche i Bitmoji, ha appena annunciato due importanti novità, di cui una relativa all’esperienza utente di tutti gli iscritti alla piattaforma, ed una che coinvolgerà precipuamente gli influencers ed i creators. 

La prima novità in omaggio agli instagrammers, al momento relegata al solo ambito Android, sebbene i programmatori di Menlo Park ne abbiano promesso l’estensione generale, quindi anche a beneficio degli utenti iOS, nei giorni a seguire, riguarda un aspetto molto pratico dell’esperienza utente, rappresentato dal consumo del traffico dati quando si è in mobilità. 

Gran parte delle applicazioni più diffuse, sia come messaggistica che come social, attualmente dispone di una modalità di risparmio dati, invero diffusa molto anche sui principali browser mobili: in casa Facebook, però, ad esserne priva era Instagram che, in queste ore, l’ha integrata nel suo client Android, intervenendo sul pre-caricamento in alta risoluzione dei contenuti multimediali, usualmente previsto da Menlo Park per rendere più scorrevole e gratificante l’esperienza degli scrolling nel NewsFeed. 

Per avvalersi della nuova e risparmiosa modalità, aperto il client di Instagram, basterà accedere alle impostazioni dal profilo utente e, giunti alla sezione sull’uso dei dati mobili, attivare l’opzione “Usa meno dati”. A questo punto, si potrà scegliere quale comportamento settare per il caricamento HD degli elementi multimediali, stabilendo che quest’ultimo avvenga “mai”, con “mobile + wi-fi” (quindi sempre), o “Solo Wi-Fi” (ovvero con l’internet wireless domestico).

Oltre a ciò, Instagram ha varato un’iniziativa a favore degli inserzionisti pubblicitari, che certo interesserà molto gli influencer. Nei giorni scorsi Facebook stessa aveva anticipato il fatto che i creators avrebbero potuto taggare, nei contenuti brandizzati, il nome del proprio partner commerciale, nella dicitura, prevista a scopo di trasparenza, “Partnership pubblicitaria con“. Oggi il cerchio si chiude con la concessione, agli inserzionisti pubblicitari, della facoltà di pubblicizzare i contenuti brandizzati nel NewsFeed (e, nei prossimi mesi, anche nelle Storie), in modo da raggiungere quel 68% di utenti instagrammiani che, secondo recenti sondaggi, ha ammesso di connettersi alla piattaforma prevalentemente per restare in contatto coi propri Creators preferiti. 

Per usufruire del nuovo strumento, dopo che i Creators avranno abilitato – via Impostazioni Avanzate – la possibilità di sponsorizzare un proprio post, gli inserzionisti – nell’ambito delle proprie strategie pubblicitarie – vedranno comparire i vari post nella sezione “Post recenti” del proprio Ads Manager e, in questo modo, potranno scegliere se sponsorizzare, o meno, un dato contenuto brandizzato. Da segnalare, infine, che la nuova categoria di “Branded Content Ads” sponsorizzati in questione, rispetto ai precedenti, visibili ai soli follower dell’influencer, agiranno come dei veri e propri annunci pubblicitari, (ed è questo l’enorme passo in avanti) risultando visibili ad una platea d’utenza decisamente più ampia

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In effetti, era ora che venisse prevista una forma "lite" di Instagram e, anche se ciò è avvenuto più che altro sul lato del risparmio dati, è pur sempre un buon punto di partenza (rispetto all'uso di Instagram web in versione mobile). La notizia relativa agli influencer è molto interessante in prospettiva, dacché segna un ulteriore passo avanti nella trasformazione della piattaforma in un'enorme e-commerce di grossi brand, per lo più della moda, del benessere, e del life style.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!