Iscriviti

Google Meet: in roll-out cancellazione del rumore e layout per presentazione/partecipanti

Volta a migliorare l'esperienza d'uso dei relativi utenti, Google Meet, dedicata ai meeting online, ha avviato la distribuzione di due novità, tra cui la coabitazione tra presentazione e partecipanti, e un avanzato sistema di cancellazione dei rumori.

Software e App
Pubblicato il 16 giugno 2020, alle ore 09:14

Mi piace
6
0
Google Meet: in roll-out cancellazione del rumore e layout per presentazione/partecipanti

Con la quarantena da coronavirus, lo smart working o telelavoro ha avuto un impulso notevole e, con esso, le applicazioni dedicate ai meeting online ed alle videoconferenze. Tra queste, una delle più popolari è Google Meet, ex Hangouts Meet che, di recente, ha guadagnato due nuove migliorie, tra cui un’avanzata cancellazione del rumore e la coabitazione di presentazione e partecipanti. 

La prima novità di cui Mountain View ha avviato il roll-out a beneficio di Google Meet mette a frutto l’acquisizione, datata 2017, di Limes Audio. Grazie al know how di quest’ultima, secondo quanto comunicato da Big G dopo gli annunci dello scorso Aprile, arriva in dotazione una cancellazione del rumore basata sull’intelligenza artificiale, il machine learning, e il cloud computing.

In sostanza, il segnale audio partirà, criptato, dal device dell’utente verso i server di Google, presso i quali verrà deputato di qualsiasi suono non sia la voce umana (es. il picchiettio sulla tastiera, il rumore di una sirena in sottofondo, etc), per essere restituito al mittente “bonificato”.

Tale sistema di cancellazione del rumore, suscettibile di miglioramenti nell’azione dell’AI grazie al contributo dei feedback tratti dall’assistenza clienti e dai canali interni, non implica la comparsa di alcun segnale di notifica nell’interfaccia, che rimarrà pulita e, attivo di default, può essere disattivato manualmente andando ad agire nelle impostazioni relative all’audio di Meet. 

Attualmente, la nuova funzione è in corso di distribuzione agli utenti del client web based, e poi a quelli delle app per Android/iOS, partendo dagli utenti paganti di G Suite Enterprise for Education e G Suite Enterprise: in seguito, sebbene senza tempistiche precise in merito, toccherà agli utenti in possesso d’un account Google Free. Sempre in roll-out, ma questa volta sin da subito anche per gli utenti free di Google, è una serie di novità relative all’interfaccia, che già sul finire di Aprile ottenne il layout a griglia, che consentiva di visualizzare simultaneamente sino a 16 partecipanti.

Con l’aggiornamento di tale funzione, nel caso venga condiviso l’avvio di una presentazione, le diapositive della stessa occuperanno i 2/3 della schermata, con l’elenco dei partecipanti attivi che verrà spostato o a destra, o poco sotto la slide. In più, col medesimo aggiornamento giunge in dote l’automatico salvataggio dell’ultimo layout adoperato, pronto a essere riproposto nelle video-riunioni successive, salvo diversa disposizione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La cancellazione del rumore messa in atto da Google per la sua app dedicata ai meeting online è davvero impressionante per efficacia: considerando che Meet ora è aperta a tutti (con solo piccole limitazioni dal prossimo 1° Settembre per gli utenti free), si tratta di una piacevole aggiunta. Lo stesso dicasi per la novità che permette di visualizzare nel contempo presentazione e partecipanti a una videoconferenza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!