Iscriviti

Google Maps: in arrivo nuove funzioni anti coronavirus la modalità guida

Mountain View, nel mentre diverse parti del mondo attraversano in pieno la seconda ondata del coronavirus, ha reso noto il varo di nuove iniziative funzionali per muoversi in sicurezza, e il timido avvio della "modalità guida".

Software e App
Pubblicato il 17 novembre 2020, alle ore 20:13

Mi piace
4
0
Google Maps: in arrivo nuove funzioni anti coronavirus la modalità guida

Sin dall’inizio della pandemia, Google si è dimostrata attenta alla salute degli utenti, integrando in Maps una serie di strumenti per consentir loro di muoversi in sicurezza, col tempo arricchiti di sempre nuove funzionalità: a quelle già in essere, mediante un roll-out che si dipanerà nelle settimane a venire, sia su Android che su iOS, ne saranno aggiunte altre quattro.

La già presente (da Settembre, seppur solo con l’indicazione della media settimanale, e l’annotazione “in calo o in diminuzione”) feature di segnalazione dei focolai di coronavirus si arricchirà, in Google Maps, dell’indicazione precisa dei casi riscontrati (contagi e decessi) in una precisa area ricercata, in relazione alla quale Mountain View metterà a disposizione, via scorciatoie, il rapido accesso alle risorse (es. iniziative di tamponi rapidi, restrizioni, siti per i test, linee guida) messe in campo dalle località autorità sanitarie

Già da tempo presente in alcuni contesti, la funzione che permette di conoscere (in tempo reale, grazie alle segnalazioni degli utenti in modalità di crowdsourcing) il livello di affollamento delle linee del trasporto pubblico, assecondando quanto riscontrato attraverso i feedback degli utenti, sarà diffusa a livello planetario, sì che sarà più facile concorrere globalmente al contenimento dei contagi, attraverso la salutare pratica del distanziamento sociale: rispetto agli inizi, il livello di affollamento sarà esteso dalle mere stazioni agli specifici mezzi pubblici (bus, treni, metro)

Prossimamente, sempre attraverso Google Maps, in una 70ina di paesi si potrà conoscere lo stato della propria prenotazione (effettuata in-app) nei ristoranti: inizialmente solo in alcuni mercati (Australia, India, Brasile, Canada, USA, Germania), invece, verranno messe a disposizione anche le info sulle eventuali tempistiche (e spese) per la consegna a domicilio delle pietanze ordinate (con facoltà di riordinarle), e l’indicazione di quando sia possibile passare a ritirarle in modalità asporto. 

Annunciata nel mezzo dell’estate, la da poco avvistata modalità guida, funzionale a garantire l’uso di Maps senza distrarsi dalla guida, arriva inizialmente in lingua inglese negli USA, dove gli utenti potranno anche controllare agevolmente le playlist e i contenuti audio da Google Podcast, Spotify, e YouTube Music, oltre a sfruttare i comandi vocali anche per rispondere al sopraggiungere di una telefonata, o farsi leggere i messaggi

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Muoversi in sicurezza, ormai, riguarda diversi livelli degli spostamenti: per chi viaggia in auto, sarà senza dubbio utile la modalità guida mentre, per chi fa un uso più ampio di Maps, come personal assistant della geolocalizzazione, potranno risultare determinante anche le ulteriori cautele fornite per muoversi in sicurezza in tempi di coronavirus.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!