Iscriviti

Byte: ufficiale l’applicazione anti TikTok per creare mini video creativi

Dopo due anni di collaudi, durante i quali la community attorno al progetto è cresciuta, ha avuto il suo battesimo dell'ufficialità l'app Byte, grazie alla quale è possibile creare video creativi di 6 secondi, scoprendo e interagendo con quelli altrui.

Software e App
Pubblicato il 25 gennaio 2020, alle ore 19:02

Mi piace
7
0
Byte: ufficiale l’applicazione anti TikTok per creare mini video creativi

Era il 2017 quando Vine, l’app per creare miniclip in loop acquistata in seguito da Twitter, chiuse i battenti, nel corso di alcune riorganizzazioni interne che coinvolsero la celebre piattaforma del microblog azzurro: il co-fondatore del progetto, Dom Hofmann, non si diede per vinto e, un anno dopo, annunciò la versione sperimentale di un’applicazione simile, battezzata Byte, che – oggi – ha appena fatto il suo esordio negli app store di iOS e Android.

Byte permette la creazione di video da 6.5 secondi, attingendo – dopo le opportune autorizzazioni concesse – alla galleria dello smartphone, o eseguendo delle riprese sul momento: ad oggi, non esistono effetti di transizione, o filtri AR, e l’editor si limita a ritagliare l’inizio e la fine di un filmato, in termini di fotogrammi, affinché rientri nel range temporale massimo.

In futuro, però, l’applicazione punta a solleticare i creators dell’annessa community attraverso un sistema di monetizzazione (la cui mancanza sta portando al declino la instagrammiana IGTV) che, a quanto trapela su Hindustan Times, dovrebbe prevedere una “quota di compartecipazione delle entrate” in cui, inizialmente, Byte Inc integrerebbe il dovuto con parte dei “propri fondi“. 

All’apertura dell’app, l’utente viene attualmente accolto da una schermata con, in basso, una barra di navigazione. Il tasto centrale porta alla realizzazione dei contenuti, nelle modalità summenzionate, mentre a destra si nota prima il pulsante delle Attività dell’utente e, poi, l’icona del Profilo: attraverso quest’ultima, si possono vedere i Bytes creati, quelli altrui ricondivisi o likkati, altre statistiche, ed accedere alle impostazioni, da cui settare la qualità dei video girati (smart, best, low). 

Non manca, ovviamente, il Feed centrale (icona della casa), a scorrimento verticale su schermo intero, mentre la scoperta dei nuovi contenuti passa per la sezione Ricerca (icona della lente, in basso a sinistra) che, nello specifico, contiene il form per la ricerca testuale dei contenti, oltre a varie raccolte, tra cui Your Mix, Popular Now (i trend della community), Latest (gli ultimi caricamenti), e categorie, come Comedy, Pets, Animation, Art, Sport, Fitness, Food, Music, Style, etc. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Al momento, le varie sezioni contenutistiche di Byte sono ancora poco popolate, avendo l'app fatto il esordio ufficiale da poche ore: tuttavia, da quel che si vede, sembrano esservi le condizioni ideali per fronteggiare l'app regina del settore, ovvero TikTok, specie se si interverrà innestando un più che determinante sistema di monetizzazione degli users più attivi a livello creativo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!