Iscriviti

Umberto Bossi duro contro il nuovo leader leghista Salvini

Il fondatore della Lega Nord è intervenuto nel corso del congresso organizzato a Milano sabato 21 dicembre. Umberto Bossi ha toccato numerosi argomenti.

Politica
Pubblicato il 22 dicembre 2019, alle ore 18:44

Mi piace
3
0
Umberto Bossi duro contro il nuovo leader leghista Salvini

Sono arrivate le dichiarazioni del fondatore della Lega, Umberto Bossi, che è stato presente al Congresso. C’è stato un intervento importante nel corso del quale l’ex segretario della Lega ha voluto rispondere ai giornalisti, dicendo che non si chiude nessun partito. Ha voluto dare una risposta forte ai detrattori che parlano di “funerale della Lega”.

Nel corso del suo intervento al congresso di Milano, Bossi ha affermato che non c’è alcun tipo di funerale alle porte. Ha continuato dicendo che non si chiude la Lega sottolineando che, piuttosto, questo congresso dà la possibilità di ottenere il doppio tesseramento. Non sono mancati i riferimenti a Matteo Salvini, nel momento in cui ha parlato del tesseramento e ha utilizzato queste parole: “Sarà possibile essere iscritti alla Lega e alla Lega per Salvini”.

Le dichiarazioni di Umberto Bossi

Il fondatore del Carroccio ha avuto modo di parlare del ruolo di Matteo Salvini, facendo alcuni chiarimenti come dimostrano queste dichiarazioni di una certa forza. Queste sono le dichiarazioni di Umberto Bossi, che si è espresso al riguardo: “Salvini non può imporci un cazzo, lo diciamo con franchezza”.

Il senatore della Repubblica ha fatto intendere di aver utilizzato queste parole per spiegare in modo semplice che le imposizioni non possono funzionare. Inoltre, ha invitato l’ex vice presidente del consiglio dei ministri a raccogliere le firme, per avere la possibilità di ottenere il simbolo della Lega.

Nel corso del suo intervento, l’ex europarlamentare ha posto l’accento anche su un’altra questione. Si tratta del movimento delle sardine che ha organizzato un flash modo poco distante dall’Hotel Da Vinci. Ha continuato dicendo che le Sardine rappresentano un’operazione intelligente che va ad aumentare il consenso del Partito Democratico. Umberto Bossi ha concluso la conferenza, attraverso queste parole: “Non basta andare in Parlamento, bisogna avere una spinta sociale continua, quotidiana, se si vogliono portare i risultati”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Ci sono stati momenti di commozione per la presenza di Umberto Bossi che ha fatto una certa tenerezza. È evidente, però, dalle sue parole che non condivide in pieno le idee dell'attuale leader della Lega, Matteo Salvini. Ma, al tempo stesso, non manca il rispetto reciproco nei confronti del fondatore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!