Iscriviti

Teresa Bellanova replica al leader della Lega: "Non conosce la fatica"

La ministra dell'agricoltura Teresa Bellanova, esponente di Italia Viva, risponde al leader della Lega Matteo Salvini nel corso del suo intervento a "Otto E Mezzo".

Politica
Pubblicato il 15 maggio 2020, alle ore 01:18

Mi piace
Teresa Bellanova replica al leader della Lega: "Non conosce la fatica"

Mercoledì 13 maggio è stata una giornata importante con la conferenza del Presidente Del Consiglio Dei Ministri, Giuseppe Conte, e della ministra dell’agricoltura, Teresa Bellanova, la quale si è commossa dopo aver annunciato la regolarizzazione di 600 mila migranti. Sono arrivate le critiche da parte dell’opposizione, in particolare da Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Il leader della Lega sui social ha reso noto il proprio pensiero, già conosciuto, specificando di essere deluso da questa maniera di fare politica, ricordando la necessità di aiutare molti italiani che si trovano in difficoltà. L’ex ministro dell’Interno ha fatto intendere che dovrebbero essere messi al primo posto gli italiani, ma a suo parere ciò non corrisponde alla realtà.

Il botta e risposta tra il leader della Lega e la ministra Teresa Bellanova

Queste le parole di Matteo Salvini che, sulla sua pagina ufficiale di Facebook, ha scritto: “Da un ministro della Repubblica Italiana ci si aspetterebbe impegno e sofferenza innanzitutto per i cittadini italiani, per i disoccupati, i cassintegrati, le partite IVA hanno ricevuto poco o nulla. Mi sembra un’Italia al contrario”.

L’esponente di Italia Viva, Teresa Bellanova ha avuto modo di rispondere a Matteo Salvini nel corso di un collegamento con la trasmissione “Otto E Mezzo”, presentata dalla giornalista Lilli Gruber. In particolare ha spiegato di non sentirsi sorpresa dalle parole del senatore, al quale ha voluto ricordare il concetto di “fatica” e il modo in cui prima d’ora venivano sfruttati tanti immigrati.

Queste le dichiarazioni di Teresa Bellanova, la quale si è espressa in questi termini: “Io non dò colpe a Salvini perché non conosce la fatica che provano quelle persone di non sentirsi niente, di sentirsi scartati”. Inoltre ha continuato dicendo: “La colpa di Salvini è quella di non cercare nemmeno di capirlo, soprattutto quando quelle persone non hanno voce e sono degli invisibili”.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!