Iscriviti

Silvio Berlusconi: indagato anche per il fallito attentato a Maurizio Costanzo

L'ex presidente del consiglio dei ministri è indagato per il fallito attentato nei confronti del giornalista e presentatore Maurizio Costanzo, avvenuto nel 1993.

Politica
Pubblicato il 28 settembre 2019, alle ore 12:34

Mi piace
2
0
Silvio Berlusconi: indagato anche per il fallito attentato a Maurizio Costanzo

Silvio Berlusconi è indagato anche per l’attentato a Maurizio Costanzo che è fallito il 14 maggio del 1993 e ciò stato reso noto grazie alla documentazione dei pm inviata agli avvocati del cavaliere. I legali dell’ex Presidente del Consiglio dei Ministri hanno chiesto la documentazione, vista la deposizione di Berlusconi.

La difesa di Silvio Berlusconi ha presentato un’istanza con l’intento di capire se il proprio assistito sia indagato in merito ai procedimenti collegati con quello di Palermo. Successivamente è arrivata la risposta della procura che ha riaperto le indagini per ciò che riguarda la stagione delle stragi organizzate da Cosa Nostra, concretizzatasi negli attentati nelle città di Milano, Firenze e Roma, senza dimenticare l’attentato fallito nel 1994.

La stagione “stragista” di Cosa Nostra

La risposta agli avvocati di Silvio Berlusconi è avvenuta elencando i reati dei quali sarebbe accusato il leader di Forza Italia. A quanto pare, Silvio Berlusconi sarebbe coinvolto nell’intero progetto volto alle stragi, compresa l’autobomba per colpire Maurizio Costanzo, e il fallito tentativo di uccidere il pentito Salvatore Contorno nel 1994.

La corte d’assise d’appello di Palermo è impegnata a celebrare il processo di secondo grado per ciò che concerne la trattativa stato-mafia e per questo motivo prenderà una decisione per capire in quale veste giuridica giudicare l’ex premier Silvio Berlusconi. Quest’ultimo è stato chiamato a deporre da chi si occupa della difesa di Marcello Dell’Utri.

I legali del fondatore di Forza Italia hanno comunicato l’indisponibilità del loro assistito a presentarsi in aula il prossimo 3 ottobre per via degli impegni istituzionali. Si tratta di una situazione molto delicata per Silvio Berlusconi, che deve fare i conti con l’accusa di essere coinvolto nell’attentato nei confronti del giornalista Maurizio Costanzo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Crea stupore sapere che l'ex presidente del consiglio dei ministri Silvio Berlusconi possa essere coinvolto nell'attentato fallito nei confronti del giornalista Maurizio Costanzo. Bisogna ricordare che Maurizio Costanzo è stato uno dei primi a essere assunto nell'azienda di Cologno Monzese: lavora da moltissimi anni all'interno della Mediaset, fondata da Silvio Berlusconi. Dunque sembra impossibile una cosa del genere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!