Iscriviti

Sergio Mattarella invita l’Europa ad essere solidale con l’Italia

Il presidente della Repubblica, con un comunicato, ha risposto alle dichiarazioni di Christine Lagarde, chiedendo all'Europa di essere più solidale nei confronti dell'Italia. Anche Giuseppe Conte ha rivelato di non tollerare questi atteggiamenti.

Politica
Pubblicato il 13 marzo 2020, alle ore 08:56

Mi piace
3
0
Sergio Mattarella invita l’Europa ad essere solidale con l’Italia

Le condizioni in Italia, a causa del Covid-19, non sono per nulla semplici. Come riportato dal sito del Governo, la situazione nel nostro paese fino al 12 marzo delle ore 18:00 è di 15.113 casi totali, 12.839 positivi ad oggi, tra cui 1.016 deceduti e 1.258 guariti. Tra i positivi ci sono 5.036 che si trovano in isolamento domiciliare, 6.650 ricoverati con sintomi e 1.153 in terapia intensiva.

Sempre nella giornata del 12 marzo la Borsa di Milano perde quasi il 17%, registrando il suo punto più basso. La ragione di questo calo non dipende solamente dai provvedimenti presi dal premier Giuseppe Conte sul Coronavirus, ma pesano tanto anche le dichiarazioni di Christine Lagarde, neopresidente della Bce (Banca centrale europea).

Durante la sua prima conferenza stampa, la stessa ha infatti dichiarato: Non siamo qui per ridurre gli spread. Ci sono altri strumenti e altri attori per affrontare questi temi”. Queste parole danneggiano ulteriormente i paesi che hanno dei grossi debiti, tra cui figura anche l’Italia.

La risposta da parte del presidente della Repubblica

Per questo motivo le dichiarazioni del neopresidente della Bce non sono piaciute a Sergio Mattarella, che in un comunicato pubblicato sui canali social del Quirinale ha fatto sapere: “L’Italia sta attraversando una condizione difficile e la sua esperienza di contrasto alla diffusione del coronavirus sarà probabilmente utile per tutti i Paesi dell’Unione Europea. Si attende quindi, a buon diritto, quanto meno nel comune interesse, iniziative di solidarietà e non mosse che possono ostacolarne l’azione”.

Anche il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte non ha apprezzato le dichiarazioni di Christine Lagarde: “In questo momento di grande difficoltà stiamo collaborando con gli altri paesi e con le istituzioni dell’Ue per garantire la salute dei cittadini. In un tale contesto non tollereremo atteggiamenti che interpretino i nostri interventi secondo logiche formali ed astratte, senza tenere conto dei bisogni reali dei cittadini.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Dalla prima conferenza di Christine Lagarde si può capire che potremmo rimpiangere sin dai primi giorni Mario Draghi. La neopresidente, che a quanto pare vuole immediatamente distaccarsi da Mario Draghi, ha immediatamente commesso la prima gaffe, non mettendo nei guai solo l'Italia (che ha già i suoi problemi a causa del Coronavirus e del calo della Borsa di Milano), ma anche gli altri paesi con grossi debiti. Sergio Mattarella, con la sua solita eleganza, ha immediatamente chiamato l'Europa ad essere più solidali con noi, ricordando e sottolineando di non sottovalutare questo problema.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!