Iscriviti

Secessionisti veneti in stato di arresto per terrorismo ed eversione

Secessionisti veneti stavano progettando un’azione eclatante nella celebre piazza San Marco a Venezia, dove con un carro armato “artigianale”

Politica
Pubblicato il 2 aprile 2014, alle ore 15:36

Mi piace
0
0
Secessionisti veneti in stato di arresto per terrorismo ed eversione

Secessionisti veneti stavano progettando un’azione eclatante nella celebre piazza San Marco a Venezia, dove con un carro armato “artigianale”, volevano “urlare” l’indipendenza del Veneto. Progetto finito però con l’arresto di ventiquattro persone fermate dai carabinieri del Ros, e accusate di far parte di un gruppo secessionista che ha tentato di ottenere la secessione della regione Veneto, così come di altre zone del territorio nazionale.

L’accusa è di aver messo in atto varie iniziative, anche violente, nello specifico: associazione con finalità di terrorismo ed eversione, oltre che fabbricazione e detenzione di armi da guerra; in conseguenza di questo sono state emesse misure di custodia cautelare dalla Procura di Brescia. Perquisite anche altre 27 persone, tutte iscritte nel registro degli indagati; nella lista “nera” spicca anche il nome di un leader del movimento dei Forconi e un ex deputato. le indagini e gli arresti sono stati messi in atto nell’area compresa tra Padova, Treviso, Rovigo, Vicenza e Verona.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!