Iscriviti

Sbarchi, le ong ci riprovano. Ma Salvini: "Chiamate Soros"

La nave ong Sea Watch recupera al largo della Libia 47 migranti: "Chiediamo un porto". Ma nessun Paese europeo risponde. Salvini "Qui non vengono. Chiamate chi volete. Anche Soros"

Politica
Pubblicato il 23 gennaio 2019, alle ore 13:51

Mi piace
3
0
Sbarchi, le ong ci riprovano. Ma Salvini: "Chiamate Soros"

Dopo la tragedia dei 117 migranti annegati in mare venerdi e il salvataggio di altri 100 profughi riportati indietro ieri dalla guardia costiera libica, adesso un altro barcone con 47 immigrati è stato imbarcato dalla solita ong Sea Watch, che ha chiesto alle cancellerie europee un porto sicuro per farli sbarcare, ricevendo come risposta un netto quanto eloquente silenzio

La denuncia arriva dallo stesso natante che, su Twitter, ha scritto che, quattro giorni dopo aver salvato nel Mediterraneo 47 persone, la nave si trova ancora in mare in attesa di un porto sicuro che tarda ad aprirsi. “L’Unione europea blocca l’ultima nave di salvataggio rimasta, mentre centinaia di persone muoiono nel Mediterraneo“, lamenta la Sea Watch.

La reazione di Salvini

Le parole della ong hanno innervosito Matteo Salvini che tramite una diretta su Facebook ribadisce la linea del governo gialloverde. Il vicepremier, infatti, sa che la ong punterebbe a entrare soprattutto in Italia, essendo il Paese più vicino, ma ha ribadito (per l’ennesima volta) che i porti restano chiusi, anche per contrastare il traffico di esseri umani.

C’è l’ennesima nave ong, la Sea Watch, col suo carico di 47 immigrati che vorrebbe arrivare in porto italiano” dichiara Salvini. “Io sono buono sì ma non fesso. Lo dico agli scafisti e agli amici degli scafisti. Anche perché fanno i furbetti, ma non dico di più perché ci sono approfondimenti in corso“.

Per il capo del Viminale, dunque, i porti erano e restano chiusi. E poco importa se il sindaco di Lampedusa ha dichiarato di essere disponibile ad accogliere la nave, perché per Salvini tenere i porti sigillati è l’unico modo per tagliare il flusso di soldi ai trafficanti che poi li riutilizzano per comprare armi e droga. Salvini conclude dicendo: “Chiamate chi volete voi, Soros, i marziani, ma questo governo non cambia idea“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mario Barbato

Mario Barbato - E' talmente grosso l'affare dei migranti che certe persone proprio non vogliono rinunciarci. Ma dalle parole di Salvini, "ci sono approfondimenti in corso" si comprende che deve essersi qualche indagine segreta del Viminale sui trafficanti e su queste presunte ong umanitarie che manca poco che non facciano irruzione con la forza nei nostri porti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!