Iscriviti

Salta il lockdown in Campania, Vincenzo De Luca si rimangia la parola data: "Ci sarà zona rossa per tutta Napoli"

Oltre ad aver bloccato il lockdown in Campania, Vincenzo De Luca chiede al Governo il 100% della scuola didattica a distanza e la chiusura di bar e ristoranti alle 23:00.

Politica
Pubblicato il 25 ottobre 2020, alle ore 11:12

Mi piace
2
0
Salta il lockdown in Campania, Vincenzo De Luca si rimangia la parola data: "Ci sarà zona rossa per tutta Napoli"

Solamente poche ore fa Vincenzo De Luca, con un comunicato pubblicato sui social per rispondere alle risse sotto al palazzo della regione di venerdì notte a Napoli, ha dichiarato di voler continuare con il pugno duro sul lockdown in Campania: “Continueremo a seguire la nostra linea di rigore, senza cambiare di una virgola, come è nostro dovere fare”.

Ma a quanto pare il presidente della Campania, dopo l’incontro tra Regioni-Stato, ha clamorosamente cambiato idea facendo un passo indietro sul lockdown. La Regione decide di rendere solamente zona rossa solamente Napoli e sulla sua area metropolitana, che è quella parte composta da maggior numero di contagi sul territorio.

La nuova decisione di Vincenzo De Luca

Nella nota regionale si può leggere che: “È emersa l’indicazione del Governo di non assumere drastiche misure restrittive a livello nazionale. In queste condizioni diventa improponibile realizzare misure limitate a una sola regione, al di fuori quindi di una decisione nazionale, che comporterebbe anche incontrollabili spostamenti al di fuori dei confini regionali. In questa situazione l’unica decisione realistica e immediata è quella di affrontare i due o tre fronti di maggiore diffusione del contagio”. Per questo motivo viene decretata l’area metropolitana di Napoli come zona rossa, dal momento che il 60% dei contagiati fa parte di quella zona.

Come riportato da “Fanpage”, durante la conferenza il Governo propone la chiusura dei locali alle ore 18:00, ma Vincenzo De Luca vorrebbe prorogare questo orario fino alle 23:00. C’è uno scontro anche sulla scuola, poiché Giuseppe Conte propone alle Regioni il 75% di didattica a distanza, mentre De Luca vorrebbe portarla al 100%.

Ci sarebbero vari motivi dietro a questa decisione, come quello di bloccare la movida ritenuta da molti come motivo di principale di diffusione del Covid-19. Infine De Luca vorrebbe aiutare i genitori degli alunni con un nuovo bonus dedicato ai computer e tablet.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Forse Vincenzo De Luca ha capito l'esagerazione dietro ai suoi gesti e dietro alle sue dirette su Facebook, poiché ha letteralmente esagerato negli ultimi giorni con i suoi video che non avevano né capo né coda. Questo cambio di idea però potrebbe essere derivato da alcune rassicurazioni da parte del Governo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!