Iscriviti

Roberto Speranza apre a un nuovo lockdown: "Pronti a chiudere se non aumentano i vaccinati"

In una recente intervista riportata da HuffPost Italia, Roberto Speranza non esclude nuove chiusure nel breve termine se non ci sarà un serio incremento dei vaccinati.

Politica
Pubblicato il 5 settembre 2021, alle ore 19:21

Mi piace
2
0
Roberto Speranza apre a un nuovo lockdown: "Pronti a chiudere se non aumentano i vaccinati"

Secondo gli ultimi dati pubblicato da “Il Sole 24 Ore” in Italia a oggi si contano poco più di 40 milioni di persone vaccinate con la prima dose (68.2%), mentre con la seconda dose, in cui sono compresi anche i vaccini monodose come Johnson & Johnson, a oggi se ne contano il 65.2%, quindi solamente il 3% della popolazione deve a oggi completare il ciclo vaccinale.

Fortunatamente, rispetto ai mesi scorsi, i contagi ed i morti su tutta la penisola sono in netto calo, ma nonostante questo Roberto Speranza e Mario Draghi continuano a spingere sulle vaccinazioni. Durante l’ultima conferenza stampa il Premier infatti non ha escluso che possa esserci l’obbligo vaccinale nel nostro paese se non ci sarà un serio incremento dei vaccinati.

Roberto Speranza apre a un nuovo lockdown

In una recente intervista al sito de il “Corriere” il ministro della salute Roberto Speranza è ritornato a parlare nuovamente della pandemia legata al Covid-19, ove si concentra sui vaccini. In questa circostanza ribadisce nuovamente l’importanza delle vaccinazioni, dichiarando che se non ci saranno risultati importanti in breve tempo può esserci un nuovo lockdown.

“Il virus esiste ancora, è forte e circola” dichiara il ministro che poi aggiunge: “O rafforziamo ancora la campagna vaccinale, o siamo costretti a immaginare che a un certo punto bisognerà usare le misure del passato. In pandemia la coperta rischia di essere corta, o la tiriamo con forza dalla parte dei vaccini o dovremo immaginare nuove chiusure. Se la difesa del diritto alla salute e la necessità di evitare nuove privazioni della libertà ci dovessero portare a questa soluzione certo non ci spaventeremo e non ci fermeremo. Il vaccino è lo strumento per evitare nuove misure restrittive”.

Fino a questo momento però gli italiani hanno sempre risposto nel migliore dei modi alla campagna vaccinale, ed i numeri già citati parlano chiaro. Anche i più esperti confermano che a oggi il numero dei vaccinati ha superato ogni più rosea aspettativa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Se l'obbiettivo è terrorizzare la popolazione, allora Roberto Speranza sta facendo il proprio compito con assoluta responsabilità e bravura, perché in questo campo sa davvero il fatto suo. Se invece, come penso in realtà, il suo ruolo è quello di tranquillizzare la popolazione, e magari parlare di meno e fare qualcosa di più importante, allora fino a oggi ha sbagliato tutto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!