Iscriviti

Renzi contro Salvini: "piagnucola disperato chiedendo 10 miliardi. Ennesima pagliacciata"

Matteo Salvini minaccia di andarsene dal governo se non vengono concessi 10 miliardi per abbassare le tasse. La risposta di Matteo Renzi tramite un post su Facebook: "ennesima pagliacciata".

Politica
Pubblicato il 22 giugno 2019, alle ore 13:51

Mi piace
4
0
Renzi contro Salvini: "piagnucola disperato chiedendo 10 miliardi. Ennesima pagliacciata"

Le ultime dichiarazioni fatte da leader della Lega, Matteo Salvini, sui 10 miliardi di euro necessari per abbassare le tasse degli italiani, continuano a far molto discutere. Salvini ha anche aggiunto che è disposto a lasciare il governo se entro la fine 2019 le tasse non dovessero abbassarsi, e questi soldi non venissero quindi concessi.

Dalla risposta del collega Di Maio che chiede al leader della Lega di lavorare di più e rilasciare meno interviste, anche l’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si è esposto sull’argomento. Renzi ha rilasciato un post sul suo profilo Facebook in cui ha espresso il suo pensiero riguardo la situazione e le parole dette da Matteo Salvini.

Salvini ha promesso la luna, ed ora si limita a piagnucolare disperato chiedendo 10 miliardi“, così si apre il post dell’ex presidente del Consiglio, che elenca le promesse fatte dal leader della Lega durante la sua campagna elettorale, promesse che Renzi definisce impossibili da mantenere tra le quali la flat tax per tutti al 15% ed i seicentomila rimpatri. Sempre secondo quanto scritto da Renzi, ora che Salvini si è reso conto di non poter mantenere la sua parola, si “limita a piagnucolare“.

Il post prosegue nel raccontare quello che il Governo precedente ha fatto, ovvero ridurre le tasse per molto più dei 10 miliardi di euro richiesti da Salvini, e facendo capire ai lettori che quanto richiesto dal leader della Lega non è un ammontare così alto come effettivamente vuol far credere, e definendo questa sua mossa come una pagliacciata.

Governo vinto con le fake news

Matteo Renzi conclude il post sottolineando nuovamente il grande lavoro fatto dal Governo precedente, affermando che se quello attuale riuscirà ad evitare la procedura europea è grazie alla fatturazione elettronica fatta quando si trovava lui presidente del Consiglio, seppur “Salvini non se ne sia accorto, Di Maio non l’abbia capito e Tria faccia finta di non ricordarlo“.

Salvini, secondo Renzi, urla sui social senza comprendere il vero significato delle sue parole, aggiungendo però che gli italiani non sono sprovveduti, e che presenteranno il conto a questo Governo definito da Renzi come “incompetente“, che ha vinto grazie alle fake news ma che verrà sconfitto nella vita reale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Le parole di Renzi sono molto forti e dirette. Senza troppi giri di parole, anzi nessuno, dice la sua verità e quello che il suo governo ha fatto, messo a confronto con quello che l’esecutivo attuale vorrebbe fare. Spero che le sue parole riguardo gli italiano siano vere, e che effettivamente possano tutti quanti presto accorgersi di come stiano andando le cose.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

23 giugno 2019 - 17:24:11

Hai ragione, Vincenzina. Tuttavia facevo solo notare come fosse paradossale che certe critiche venissero proprio da Renzi e dal PD: come si suol dire, "chi è senza peccato, scagli la prima pietra". E i sassi rimasero tutti per terra :D

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

22 giugno 2019 - 13:54:23

Credo che gli italiani ricordino bene anche gli esodati della legge Fornero, la devastazione dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, il caso Etruria, quello Lotti-magistrati, gli 80 euro di mancia richiesti indietro, il caso Mercatone 1.

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Vincenzina Rocchella

23 giugno 2019 - 16:32:48

Concordo con te, ma questi stanno giocando. E non è che siano dei puri... Uno scimmiotta silvio (unto del Signore, mi hanno votato, sono figli miei, DEVE rendere soldi) e l'altro...se collegasse il cervello con la bocca ma soprattutto se ricordasse quello che dice...

0