Iscriviti

Nuovo Dpcm di Natale: i cambiamenti che entreranno in vigore dal 4 Dicembre

L'esecutivo è al lavoro sul nuovo Dpcm, che entrerà in vigore il 4 dicembre, dettando le regole per tutte le festività natalizie all'insegna della lotta al Coronavirus.

Politica
Pubblicato il 1 dicembre 2020, alle ore 13:36

Mi piace
3
0
Nuovo Dpcm di Natale: i cambiamenti che entreranno in vigore dal 4 Dicembre

Il nuovo Dpcm di Natale, su cui è al lavoro l’esecutivo, entrerà in vigore il 4 dicembre, dettando le regole per il Natale e le festività di fine anno. Ma cosa potrebbe cambiare? Il coprifuoco notturno, che oggi, in tutta Italia, è in vigore dalle 22 alle 5, salvo la sussistenza di motivi di lavoro, salute e necessità, potrebbe essere allargato sino alle 6 del mattino.

Il 20 dicembre stop agli spostamenti tra Regioni, comprese quelle che sono entrate in zona gialla, con impossibilità di raggiungere le seconde case fuori Regione, mentre sarà garantito il rientro alla propria residenza o domicilio.

Pranzo e cena di Natale solo con i conviventi. A riguardo, l’esecutivo non dovrebbe stabilire un numero massimo di commensali tra le mura domestiche, ma continuerà a dare raccomandazioni come nel precedente Dpcm, “limitando al massimo il numero di persone che si ritrovano”, sostiene Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

Probabilmente ristoranti e bar resteranno aperti fino alle 18 per i locali delle Regioni in zona gialla, mentre faranno solo domicilio o asporto quelli in zona rossa e arancione. Il 25 e il 26 dicembre, comunque, tutti i ristoranti saranno chiusi anche nelle zone gialle.

E’ vietato ogni tipo di festa in locali pubblici o privati e i sindaci, se lo riterranno opportuno, potranno chiudere strade o piazze, dove quest’anno non sono in programma i consueti eventi di fine anno.

Chiudono hotel di montagna e piste da sci; restano chiusi cinema, teatri e palestre; mentre è previsto un periodo di quarantena per chi va o torna dall’estero.

Slitterà a gennaio la riapertura delle superiori mentre ok alle messe

Slitterà quasi sicuramente al 7 gennaio la riapertura delle scuole superiori, quindi a festività concluse, in quanto è allontanata l’ipotesi di un ritorno tra i banchi prima delle vacanze di Natale. Per le medie, lezioni in presenza fino alla 3°media in zona gialla e arancione; fino in 1°media per chi si trova in zona rossa.

Le funzioni religiose sono autorizzate fino alle 22, anche il 24 e il 25 dicembre. Coprifuoco in vigore anche nella notte di Natale e di Capodanno, dunque.

I negozi osserveranno orario prolungato, fino alle 21, per lo shopping, nel tentativo di spalmare la clientela in un arco temporale più ampio ed evitare assembramenti. Riapriranno i centri commerciali nei festivi e prefestivi, weekend compresi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Tante le novità, così come tante le riconferme, in questo nuovo Dpcm che regolamenterà le nostre festività natalizie. Ovviamente alcune misure restrittive mi sembrano più che lecite, data la necessità di arginare i contagi ed evitare una terza ondata. Sarà di sicuro un Natale insolito, diverso, all'insegna della prudenza e del rispetto (si spera) delle regole.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!