Iscriviti

Ministro Difesa Pinotti: leva obbligatoria auspicabile

Le parole del Ministro hanno generato confusione: l'iniziale auspicabile introduzione della leva obbligatoria, nell'ambito del servizio civile, ha generato la sensazione di una strisciante volontà del ritorno al servizio militare obbligatorio.

Politica
Pubblicato il 15 maggio 2017, alle ore 13:07

Mi piace
9
0
Ministro Difesa Pinotti: leva obbligatoria auspicabile
Pubblicità

Il ministro della Difesa Roberta Pinotti lancia la sua boutade: rendere la leva nel servizio civile obbligatoria, in una prospettiva prossima di allargamento alle forze armate

La riproposizione di una qualche forma di leva obbligatoria declinata in termini di utilizzo dei giovani in ambiti di sicurezza sociale non è un dibattito obsoleto, tanto che in Europa si è riaperto non solo in Svezia ma anche in Francia, dove, alle ultime presidenziali, l’argomento è stato toccato da molti candidati, compreso Macron”, ha detto la Pinotti.

L’idea del ministro è di proporre a tutti i giovani e alle giovani un servizio civile volto all’unificazione, da svolgere nelle modalità preferite: molti ambiti nella Difesa – ha spiegato – si possono prestare anche ad una presenza volontaria, in forme che vanno delineate.

Il generale Claudio Graziano, capo di stato maggiore della Difesa, si rivela immediatamente eccitato dinnanzi a tale proposta per la formazione verso servizi come la Protezione Civile, sia per rimpinguare le forze armate in caso di bisogno. Graziano ha detto che le forze armate italiane sono divenute professioniste, divenendo le migliori del mondo: la leva di un tempo conseguiva militari non idonei a talune operazioni, perchè l’addestramento non era consono ad attività internazionali.

La Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile (Cnesc), organizzazione a cui aderiscono una ventina di enti tra cui Acli, Avis, Caritas e Unicef, commenta entusiasta: “Siamo grati anche alla Ministra Pinotti per aver sollecitato l’ampliamento del servizio civile a tutti i giovani che vogliono farlo. “.

Dopo un paio d’ore, viste le polemiche insorte, è giunta la smentita della Pinotti, con un tweet: “Non ho parlato di leva obbligatoria, ma di un progetto degli alpini per coinvolgere i giovani al servizio civile universale.” Pochi concetti, e decisamente confusi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Chiara Lanzini - Il ministro Pinotti stava parlando di servizio civile obbligatorio, ma le parole del generale Graziano certamente destano perplessità: leva solamente nell'ambito civile, o un'apertura verso la reintroduzione del servizio militare obbligatorio? L'ambiguità italiana è nota e, giustamente, in molti si sono chiesti cosa si nasconda dietro questo proclama confuso e dai contorni oscuri.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara

15 maggio 2017 - 13:08:31

Non sarebbe una cattiva idea.

0
Rispondi