Iscriviti

Matteo Salvin rifiuta il confronto in Tv con Renzi e preferisce parlare con i cittadini

Il leader della Lega ha spiegato di non avere interesse a confrontarsi con l'ex segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, nel programma "Porta A Porta".

Politica
Pubblicato il 21 settembre 2019, alle ore 10:59

Mi piace
3
0
Matteo Salvin rifiuta il confronto in Tv con Renzi e preferisce parlare con i cittadini

Il leader della Lega Matteo Salvini ha preso parte alla festa di Atreju, in presenza di Giorgia Meloni. Ha avuto modo di parlare di diverse tematiche, tra le quali le elezioni regionali. L’ex vice premier ha fatto notare che c’è l’alleanza del centro destra e ha voluto ricordare l’importanza di una legge elettorale.

Salvini ha sottolineato la necessità che ci sia una legge elettorale dove vince chi prende un voto in più rispetto all’avversario. L’ex ministro dell’Interno ha continuato dicendo che questa soluzione eviterebbe la possibilità di dare vita a degli inciuci di palazzo, come avvenuto a suo parere nell’alleanza giallorossa.

Le parole di Salvini

Il leghista ha parlato anche di Silvio Berlusconi che vorrebbe presentare una proposta unitaria come centro destra in Parlamento per dare vita a una nuova legge elettorale. Salvini si è detto sicuro del fatto che M5S e Partito Democratico non saranno in grado di arrivare fino alla fine della legislatura.

Il leader della Lega è stato protagonista di un’intervista a “Il Corriere Della Sera”, dove ha risposto alla domanda del direttore Luciano Fontana rispetto alla capacità della maggioranza di eleggere il prossimo Capo dello Stato. Inoltre, Salvini ha posto l’accento sul tema migrazione ricordando che, in questo mese di settembre, gli sbarchi si sono triplicati rispetto all’anno scorso. Il leader della Lega ha criticato l’operato del premier Giuseppe Conte attraverso queste parole: “Evidentemente si sono venduti, hanno svenduto i confini italiani in cambio di qualcos’altro”.

Matteo Salvini si è detto sicuro che la Lega prima o poi salirà al governo e, in quel caso, ha sottolineato che metterà sul mercato un bel pezzo della Rai. Ha criticato gli esponenti del Partito Democratico che, a suo parere, si sarebbe spartiti i tre presidenti della Repubblica, ma ha affermato: “Se non quello del 2022, ma quello del 2029 potrà essere eletto direttamente dai cittadini”.

L’ex ministro ha spiegato che ci saranno i numeri per fare un cambiamento alla Costituzione. Infine, ha posto l’accento sul confronto con Matteo Renzi affermando: “Il confronto lo voglio davanti agli elettori, si fa lì, e non da Vespa”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Come già si pensava, il leader della Lega Matteo Salvini ha rifiutato di avere un confronto con l'ex segretario del PD Matteo Renzi nel programma di Bruno Vespa, in quanto non avrebbe alcun senso per i cittadini. Inoltre, ha sottolineato che si deve fare assolutamente qualcosa per cambiare la legge elettorale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!