Iscriviti

M5S, “processo” ad Adele Gambaro trasmesso in streaming

Alle 18 andrà in scena il “processo” dei grillini ortodossi nei confronti di Adele Gambaro, la senatrice dissidente, mentre i moderati M5S tentano la mediazione

Politica
Pubblicato il 17 giugno 2013, alle ore 15:09

Mi piace
0
0
M5S, “processo” ad Adele Gambaro trasmesso in streaming
Pubblicità

Tutto pronto per la riunione tra senatori e deputati del Movimento 5 Stelle sul caso di Adele Gambaro, la senatrice grillina che ha apertamente criticato Beppe Grillo per i risultati negativi ottenuti alle elezioni amministrative.

Questa mattina i senatori Vito Crimi e Nicola Morra si sono riuniti per concordare la linea da seguire nella “requisitoria” alla senatrice, con l’obiettivo di chiarire che ci si oppone al giudizio si mette contro la Rete.

Intanto i falchi a 5 stelle si scatenano su web. Il deputato Manlio Di Stefano non va per il sottile e scrive su Facebook: “La dignità o ce l’hai o non ce l’hai. La coerenza o ce l’hai o non ce l’hai. In italia non si rispettano i contratti legali vincolanti, figuriamoci quelli morali non vincolanti. E’ stato chiesto troppo a queste persone. Fatele andare via tutte in un sol colpo. Spero vivamente che il M5S perda tutti gli elementi nocivi, tutti quegli elementi tossici che possono ‘infettare’, anche solo involontariamente, tutti gli altri. E’ un po’ la legge di Darwin ‘sopravvivono i più forti, i non deboli”.

Il deputato poi spara a zero sulla collega Paola Pinna, colpevole di aver difeso Adele Gambaro: “una Cosetta dei Miserabili laureata, disoccupata che viveva con i genitori a Quartuccio Cagliari e con 100 voti 100 è diventata deputata al Parlamento”. E la attacca: “Invece di spargere petali di rosa dove Grillo cammina, sorge in difesa di una certa Gambaro, un’altra miracolata che si crede Che Guevara”.

Il senatore Maurizio Buccarella parla addirittura di “stato di guerra”: “Dopo quasi 20 ore di riunioni di gruppo svolte negli ultimi giorni, sotto l’assedio mediatico della stampa nemica che, percepito l’odore del sangue, si avventa come un branco di squali per distruggere e dividere i parlamentari – scrive anche lui su Facebook – fra loro e fra loro e Grillo, oggi avremo finalmente l’opportunità di sentire dalla diretta voce della collega, che ha ben pensato di eclissarsi fino ad oggi dalle suddette riunioni sfinenti, il suo pensiero e le sue intenzioni”. E conclude affermando che Adele Gambaro “deve fare un passo indietro”.

Nel frattempo i moderati, le cosiddette “colombe”, tentano di mediare convocando, prima della riunione congiunta dei parlamentari (senatori e deputati) del M5S prevista per le ore 18 a Montecitorio,  un ulteriore vertice a palazzo Madama dei senatori che intendono sottrarre dall’espulsione la senatrice Adele Gambaro, anche lei presente al vertice.

Immagine anteprima YouTube
Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!