Iscriviti

La nave Alex attracca a Lampedusa con 41 migranti che, dopo ore, non scendono. Matteo Salvini accusato di sequestro di persona

A Lampedusa è arrivata una nuova nave Ong, ma viene fermata per ore al molo. Matteo Salvini è stato accusato di sequestro di persona, ma il ministro risponde alle accuse.

Politica
Pubblicato il 7 luglio 2019, alle ore 01:56

Mi piace
5
0
La nave Alex attracca a Lampedusa con 41 migranti che, dopo ore, non scendono. Matteo Salvini accusato di sequestro di persona

Continua il clima ad alta tensione per l’attracco a Lampedusa delle navi appartenenti ad organizzazioni non govenative. Oggi, l’imbarcazione Alex, legata alla Ong Mediterranea, ha attraccato a Lampedusa verso le ore 17.00. Alessandra Sciurba, una portavoce della ONG ha dichiarato che poiché, dopo diverse ore dall’arrivo al porto, i migranti sono ancora sulla nave, insieme all’intero equipaggio dell’imbarcazione, si tratta a tutti gli effetti di un sequestro di persona

Matteo Salvini, invece, ministro dell’Interno, si difende dalle accuse spiegando che quello che stanno attuando è un attacco al governo. Anzi, rilancia le accuse affermando con decisione che: “Non autorizzo nessuno sbarco di chi se ne frega delle leggi italiane e aiuta gli scafisti. Io denunciato per sequestro di persona? Siamo al ridicolo“.

Matteo Salvini: “Non è un’emergenza, ma un’invasione”

La nave al momento è stata portata al molo Favarolo, per far utilizzare i bagni, e liberare il porto commerciale. Inizialmente, quando la nave è arrivata a Lampedusa, c’era la possibilità che essa potesse ripartire alla volta di Malta, ma si è trattata di una voce surreale. 

Stando a quanto riportato da Erasmo Palazzotto, il capo della missione, non è possibile dare un comando che non sia possibile rispettare. Una cosa, però, sono riusciti ad ottenere: alla richiesta di far salire un medico sulla nave per controllare lo stato di salute, è subito arrivata una dottoressa dell’ASP. Uno solo dei migranti è stato trovato disidratato, ed è stato subito trasportato in un poliambulatorio sull’isola di Lampedusa.

Su Facebook, intanto, Matteo Salvini spiega che i porti continueranno a restare chiusi. Si dice sorpreso (in negativo) dal traffico di umani perché non si tratterebbe di operazioni di soccorso, ma di invasioni finanziate da speculatori: “Noi ci stiamo impegnando per dare un futuro in Africa a questi ragazzi, stanno mettendo a rischio la vita di questi ragazzi, di queste persone, volendo passare per buoni”. Il sindaco di Lampedusa, però, spiega di non poter fare altro che assistere a tutto ciò che sta accadendo in queste ore, anche se è favorevole allo sbarco, viste le condizioni in cui si trovano i migranti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - La situazione sembra tutt'altro che calmata. Le vicende diventano sempre più aspre: Salvini va con i piedi di piombo e riceve continue critiche dai membri del PD. Anche la Germania ha scritto a Matteo Salvini di rivedere la propria politica sui migranti, in quanto le navi non dovrebbero girare a caso nel Mediterraneo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!