Iscriviti

Green Pass Covid, Mattarella firma il decreto per i lavoratori: adesso è legge

Dal 15 ottobre sarà obbligatorio presentare la certificazione verde sia per i lavoratori pubblici che privati. Se non ci si vaccina contro il Covid-19 o non si ha il pass si perderà lo stipendio, ma non si sarà sospesi dal posto di lavoro.

Politica
Pubblicato il 22 settembre 2021, alle ore 11:12

Mi piace
0
0
Green Pass Covid, Mattarella firma il decreto per i lavoratori: adesso è legge

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato nella giornata di ieri il decreto che obbliga tutti i lavoratori pubblici e privati ad avere il Green Pass Covid a partire da giorno 15 ottobre. Il provvedimento diventa così legge a tutti gli effetti e il tutto è stato pubblicato anche in Gazzetta Ufficiale. La legislazione in questione è attiva già dalla mezzanotte di oggi, ma l’obbligo di Green Pass per i lavoratori scatterà soltanto dal 15 ottobre. 

I lavoratori che non hanno ancora provveduto a vaccinarsi dovranno quindi farlo entro quella data, oppure per presentarsi sul posto di lavoro dovranno fare un tampone ogni due giorni (sempre dal 15 ottobre). Chi non sarà munito di Green Pass non potrà recarsi sul posto di lavoro e sarà considerato “assente ingiustificato” fino a quando non si munirà della certificazione. Il lavoratore, però, non sarà sospeso dal posto di lavoro, come era sembrato in un primo momento, ma al lavoratore non munito di certificazione verde sarà soltanto sospeso lo stipendio

Si conserva diritto al posto di lavoro

In pratica, come spiega Fanpage, nel testo definitivo del decreto è stata cancellata la parte in cui veniva indicato che “a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso fino alla presentazione della certificazione”. Il decreto diventato legge specifica che la certificazione verde dovrà essere esibita entro il 2021, e fino alla fine dell’anno non si avranno quindi sanzioni disciplinari e si avrà diritto alla conservazione del posto di lavoro. 

Ci sono anche diverse novità per quanto concerne l’obbligo di avere il Green Pass all’interno dei tribunali. Qui saranno obbligati ad avere la certificazione verde soltanto i magistrati, ma non gli avvocati o i testimoni che si recano in tribunale per le udienze. Sono esclusi dall’obbligo di Green Pass anche periti, consulenti e altri ausiliari del magistrato. 

Non ci sarà comunque bisogno di avere il Green Pass per tutte quelle persone che si recano a fare la spesa all’interno di negozi e supermercati. Resta l’obbligo di possedere la certificazione verde all’interno di bar e ristoranti, mentre non ci sarà bisogno del pass per consumare al bancone o all’esterno dei locali. L’introduzione dell’obbligo vaccinale sul posto di lavoro sta comunque creando molte polemiche all’interno dell’opinione pubblica.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Adesso la legge non ammette più ignoranza. Dal 15 ottobre sarà obbligatorio per tutti i lavoratori, sia pubblici che privati, avere con sè il Green Pass Covid. La pandemia ha portato i governi di tutto il mondo, anche quello italiano, a varare pesanti restrizioni negli scorsi mesi per contenere il contagio. Quello di possedere una certificazione vaccinale o che attesti la guarigione al Covid al momento sembra un buon compromesso per non tornare a chiudere tutto se dovesse verificarsi una nuova ondata di contagi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!