Iscriviti
Roma

Giornalista sospeso per aver invitato Salvini al suicidio

Matteo Salvini è preda di un violento post su Facebook da parte del giornalista di Radio1, Fabio Sanfilippo. La Rai non tarda ad emanare una sospensione cautelativa.

Politica
Pubblicato il 7 settembre 2019, alle ore 19:49

Mi piace
7
0
Giornalista sospeso per aver invitato Salvini al suicidio

Fabio Sanfilippo è un giornalista di Radio1: lo scorso 4 settembre ha pubblicato un post Facebook all’interno del quale esprimeva il suo odio nei confronti del leader della Lega, Matteo Salvini, avanzando contro di lui commenti e parole molto pesanti.

Il segretario della Vigilanza Rai e deputato della Lega, Massimiliano Capitanio, ha dunque deciso di presentare un quesito in commissione parlamentare di Vigilanza Rai per la verifica dei contenuti del post in questione. Egli ha affermato: “Èchiaro che frasi del tipo ‘tempo sei mesi ti spari nemico mio’ vanno ben oltre la libertà di espressione e di critica. Se poi a scrivere certe nefandezze è un giornalista del servizio pubblico radio-televisivo nei confronti di un ministro e parlamentare della Repubblica e, cosa ancor più riprovevole, della sua famiglia, la questione assume contorni più inquietanti. 

Salvini, dal canto suo, in tutte le sue dichiarazioni in merito all’argomento, ha preferito mantenere un tono diverso: “Su, dite, scrivete e insultate come volete, sono abituato, ma quando tiri in ballo i bimbi io mi inc… come una bestia e divento cattivo.” . E aggiunge: Sono felice di rispondere con il Vangelo: amate i vostri nemici e fate del bene a chi vi odia”.

Proprio per questo motivo la Rai in questi giorni ha valutato l’idea di una sospesione cautelativa per il giornalista, affermando inoltre che a breve verrà emanata una disposizione a proposito dell’utilizzo corretto dei social rivolto a tutti i dipendenti dell’emittente pubblica italiana.

Lo stesso Matteo Renzi, ex-leader dell’opposizione, ha voluto esprimere la propria solidarietà nei confronti di Matteo Salvini e della propria famiglia, asserendo che per lui la politica non può divenire barbarie e ribadendo che tutti coloro che sono pagati con i soldi dei cittadini devono obbedire a delle regole non scritte e pertanto devono fare attenzione ai toni che utlizzano.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rosy Manganelli

Rosy Manganelli - La figura del leader della Lega, Matteo Salvini, è stata ampiamente dibattuta, soprattutto dati gli avvenimenti degli ultimi tempi. Si tratta di una figura molto controversa e discussa e lo scalpore che lascia il suo nome ogni qual volta viene nominato è comprensibile. A mio parere, per non perdere definitivamente l'equilibrio, l'unica cosa che non bisogna perdere di vista è il senso della misura.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

07 settembre 2019 - 19:51:15

Sanfilippo è indubbiamente di parte (fosse il primo...), e questa non è una bella cosa, ma non ha assolutamente invitato Salvini al suicidio. Era un modo di dire che il potere, mancando a Salvini, lo avrebbe logorato. Una brutale verità, semmai.

0
Rispondi