Iscriviti

Giorgia Meloni, Fratelli D’Italia inarrestabile: per la prima volta supera il Movimento Cinque Stelle

Gli ultimi sondaggi sottolineano l'ascesa inarrestabile della leader di Fratelli D'Italia, Giorgia Meloni, il cui partito avrebbe il 14,4 % dei consensi, superando per la prima volta il Movimento Cinque Stelle.

Politica
Pubblicato il 5 maggio 2020, alle ore 20:39

Mi piace
Giorgia Meloni, Fratelli D’Italia inarrestabile: per la prima volta supera il Movimento Cinque Stelle

Prosegue l’ascesa della leader di Fratelli D’Italia Giorgia Meloni, i cui consensi continuano ad aumentare, come dimostrano i recenti sondaggi. Se in precedenza si sottolineava l’evidente sorpasso di Fdi nei confronti dell’alleata Forza Italia di Silvio Berlusconi, questa volta il dato è ancora più rilevante.

Per la prima volta Fratelli D’Italia riesce ad avere un consenso maggiore rispetto al Movimento Cinque Stelle, a dimostrazione del seguito che sta ricevendo in questi ultimi mesi. Questo sondaggio è stato reso noto da Monitor Italia Dire & Tecnè Dire che ha fatto il punto dell’attuale situazione politica in termini di preferenze.

Le parole della leader di Fratelli D’Italia

Il partito guidato da Giorgia Meloni riesce ad aumentare le proprie preferenze, con una percentuale pari al 14,4% dei consensi, superando il M5S al 14,3%. Allo stesso tempo si registra un lieve aumento nei sondaggi di Forza Italia, con l’8%. Nelle settimane precedenti si era parlato di alcuni contrasti interni alla coalizione, ma i diretti interessati hanno sempre ribadito la stabilità dell’alleanza, mettendo fine alle malelingue.

È evidente la maggiore forza di Lega e Fratelli D’Italia che, all’interno della coalizione, di conseguenza avranno maggiori carte in regola sulla scelta per quanto riguarda i candidati delle elezioni regionali. D’altronde, nel mese di gennaio si parlava di alcune scelte differenti nell’alleanza per la candidatura della presidenza della regione Puglia.

Nella giornata di oggi Giorgia Meloni, sui social, ha voluto lanciare un appello al governo affinché intervenga e faccia sentire la propria voce dopo che la Corte costituzionale tedesca ha richiamato la BCE contro il piano di sostegno all’economia per fronteggiare la crisi causata dall’emergenza sanitaria. Queste le parole della leader di Fdi: “Il Governo italiano si faccia sentire, la BCE non è proprietà tedesca, è anche dell’Italia, visto che ne possediamo il 14% e visto che le abbiamo delegato il potere di emettere moneta”

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!