Iscriviti

Giorgia Meloni battibecca con Massimo Giannini e Bianca Berlinguer

La leader di Fratelli d'Italia si è scontrata con Bianca Berlinguer e Massimo Giannini, nel momento in cui ha parlato dell'astensione rispetto alla Commissione Segre.

Politica
Pubblicato il 7 novembre 2019, alle ore 12:08

Mi piace
3
0
Giorgia Meloni battibecca con Massimo Giannini e Bianca Berlinguer

Giorgia Meloni, ospite del programma televisivo CartaBianca, condotto da Bianca Berlinguer e in onda su Rai3, ha ricordato che il suo partito è quello che è cresciuto di più rispetto alle elezioni europee, per cui si è detta ottimista sul fatto che possono dare il proprio contributo e che sia determinante. La leader di FdI ha parlato della commissione istituita pochi giorni fa e fortemente voluta da Liliana Segre per il contrasto ai fenomeni dell’istigazione e dell’odio.

Il centrodestra si è astenuto e la leader di FdI ha risposto criticando Corrado Augias poiché dice che quelli che si sono astenuti sulla Commissione Segre sono quelli che fanno gli accordi e le alleanze con i neonazisti. La Meloni ha continuato dicendo che considera molto grave la frase pronunciata da Corrado Augias e che non corrisponde a verità.

La risposta riguardo all’astensione dalla Commissione Segre

La Meloni ha risposto che questa proposta non nasce con Liliana Segre, ma si tratta di un’iniziativa presa già da Laura Boldrini nella scorsa legislatura. Ha sottolineato che l’obiettivo principale della commissione è istituire un comitato di politici, senatori, che segnalino ai social media, quindi a Facebook, quali sono i contenuti da oscurare.

Ha precisato che la Commissione Segre è molto debole sulla lotta all’antisemitismo, ed ha ricordato che è un’intera mozione che non cita mai quello che è considerata essere la principale minaccia, il terrorismo islamico. La Meloni ha fatto notare che non conosce la senatrice Segre ed ha ricordato di essere stata lei a fare una proposta seria sull’antisemitismo unanime.

Giorgia Meloni ha parlato del nazionalismo aggressivo affermando: “Se io dico che l’immigrazione irregolare incide sull’aumento dei reati, secondo voi è uno stereotipo?“. La leader di Fratelli d’Italia si è scontrata con Bianca Berlinguer e Massimo Giannini. Quest’ultimo ha spiegato che la Meloni fa riferimento al nazionalismo e all’etnocentrismo, spiegando che c’è un accenno a quella parte ma è tutto relativo alla costruzione di tipo giuridico. Questa commissione, a detta della Meloni, è quasi di studio, non ha nessun potere sanzionatorio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Giorgia Meloni contro Berlinguer e Giannini: ci sono stati momenti di battibecco dove non è stato facile ritrovare l'ordine e ci sono state delle idee differenti. Non è stato facile parlare di tematiche così complesse per poi farle arrivare ai milioni di telespettatori italiani che, ogni martedì, seguono con attenzione la trasmissione di Bianca Berlinguer.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!