Iscriviti
Firenze

Firenze, esponente Pd fa infuriare la Sinistra: "Nessuno in questo Paese ha fatto più di Mussolini in 20 anni"

L'ira funesta del Pd, e di parte della Sinistra italiana, si è innalzata dopo un commento su Benito Mussolini pubblicato dal democratico Maurizio Sguanci: sui social gli attacchi non si sono fatti attendere.

Politica
Pubblicato il 15 gennaio 2018, alle ore 18:20

Mi piace
5
0
Firenze, esponente Pd fa infuriare la Sinistra: "Nessuno in questo Paese ha fatto più di Mussolini in 20 anni"

Maurizio Sguanci – presidente del Quartiere 1 a Firenze ed ex consigliere democratico durante il mandato da sindaco di Matteo Renzi – ha scritto una frase su Facebook che lo ha condotto letteralmente sul patibolo: “Fatto salvo che Mussolini è la persona più lontano da me e dal mio modo di pensare, nessuno in questo Paese ha fatto, in quattro lustri, quello che ha fatto lui in vent’anni. E purtroppo a dircelo è la storia” commentando un post di Marco Nieri, vicino a Liberi e Uguali, sulla riabilitazione di Mussolini da parte del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi.

L’esponente democratico ha sottolineato che il duce, fatte salve tutte le peggiori nefandezze, fece anche la riforma industriale, la riforma del lavoro, la riforma dei salari, introdusse la tredicesima, la riforma delle pensioni, della scuola, la riforma agraria, l’edilizia sociale, le bonifiche, rinnovato le linee ferroviarie, eretto università, istituti agrari, scuole di guerra aeree e navali.

Sguanci in un altro post aveva precisato: “Che Mussolini fu un criminale, anzi, uno dei più grandi criminali della storia è più che assodato. È un fatto” per l’uccisione di Giacomo Matteotti, di don Minzoni, per le leggi razziali, per la guerra. Sottolineando che, da orgoglioso ex comunista, ora democratico, si ritiene lontano mille miglia da quella tipologia di pensiero.

Le accuse degli utenti non si sono fatte attendere: “Sguanci, ma su quali libri di Storia hai studiato?” mettendo in rilievo il fatto che Mussolini ha bloccato lo sviluppo economico del Paese, che la riforma dell’Università e della scuola è stata segnata dall’espulsione di tutti i professori antifascisti e ebrei.

Il presidente del Quartiere 1 è corso ai ripari dicendo che, consapevole di aver ferito, involontariamente, la sensibilità di qualcuno, era pronto a rivolgere le proprie scuse. Da parte del Pd è giunto un duro j’accuse: “Le frasi scritte da Maurizio Sguanci, presidente della circoscrizione numero 1 di Firenze su Mussolini sono gravi ed inaccettabili“. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, su twitter ha scritto che conosce da molti anni Maurizio Sguanci, che lo ritiene una persona generosa e appassionata, ma le sue parole su Mussolini sono gravi e inaccettabili, visto che a Firenze l’antifascismo è un valore forte e vissuto dalla comunità con convinzione.

Sguanci ha cercato di sedare le polemiche dicendo che è un antifascista, che nessuno è più antifascista di lui, ma che gli duole affermare che un criminale come Mussolini, in venti anni, è riuscito a fare tutto quello che ha fatto, mentre loro sanno solo litigare in continuazione. L’esponente Pd trova assurdo esser designato come un fascista. Commento lapidario di un fiorentino:“Non sei fascista, sei solo un bischero…”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Direi che definirlo bischero è la parola più idonea: mi chiedo dopo aver scritto quelle parole, ed aver premuto invio, non si è reso conto del caos che avrebbero generato le sue parole? Sicuramente il suo volto è divenuto noto anche oltre la cerchia fiorentina: le tesi sono quelle utilizzate da chi cerca di riabilitare un dittatore sanguinario che ha tolto libertà e la vita a molti italiani.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!