Iscriviti

Di Maio: "Ora basta schiaffi, siamo stati troppo buoni. I nostri unici alleati sono nelle piazze"

Il vicepremier grillino ha ribadito il grande impegno del M5S e di volere perseguire come unico obiettivo quello di mantenere quanto promesso in sede di campagna elettorale.

Politica
Pubblicato il 26 maggio 2019, alle ore 01:34

Mi piace
6
0
Di Maio: "Ora basta schiaffi, siamo stati troppo buoni. I nostri unici alleati sono nelle piazze"

Durante un comizio a piazza Bocca della Verità a Roma, Di Maio ha espresso la sua opinione sulla situazione del governo e sull’impegno che il M5S ha assunto nei confronti dei cittadini italiani dal 4 marzo 2018, giorno delle elezioni. 

Di Maio ha aperto il suo discorso asserendo che l’ultima volta che lui aveva presenziato in piazza Bocca della Verità a Roma, il Movimento 5 Stelle e i suoi elettori festeggiavano l’inizio di una nuova epoca. Di Maio ha asseverato che tutto il M5S sta lavorando sodo per conseguire i risultati promossi e per operare per il bene degli italiani. 

Il ministro del lavoro ci ha tenuto a puntualizzare il suo pensiero sulle critiche ricevute: in molti hanno accusato i grillini di essersi alleati, quasi come se il contratto sottoscritto con la Lega avesse inficiato i reali obiettivi che il Movimento persegue. 

Luigi Di Maio ha ribadito asserendo che il gruppo pentastellato è a conoscenza che i suoi unici alleati sono nelle piazze e non nei palazzi. Il vice premier ha sottolineato che l’unico alleato del M5S è il contratto di governo in cui ci sono i temi per cui gli elettori hanno votato a favore del Movimento. 

In molti hanno accusato il M5S di essere silente e schiacciato dalla Lega. Di Maio ha voluto precisare che tutti gli appartenenti al Movimento, che hanno esternato il proprio pensiero durante il comizio, stanno lavorando ai 9 provvedimenti su 10 a firma Movimento 5 Stelle. Solo per questo essi sembravano schiacciati e silenti: erano oberati nel lavorare per gli italiani. 

Ora, il M5S, non è più disposto a tacere, ha fatto sapere Di Maio, ma alzerà la voce per tutelare gli interessi dei suoi elettori e per mantenere quanto promesso in sede di campagna elettorale. 

Il Movimento 5 Stelle, secondo le affermazioni del ministro del lavoro, in meno di 10 anni è arrivato ad essere maggioranza assoluta nel Consiglio dei Ministri della Repubblica italiana e maggioranza relativa nel Parlamento italiano. 

Se abbiamo commesso un errore all’inizio di questo governo – ha asserito Di Maio – forse è quello di essere stati troppo puri. E se ci dobbiamo scusare di essere stati troppo puri all’inizio, ce ne scusiamo, ma adesso di schiaffi non se ne prendono più“.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Samanta Scherini

Samanta Scherini - Ricoprire una posizione come quella del vicepremier non deve essere facile: molta la pressione dovuta al senso di responsabilità, numerosi gli impegni da portare a termine. È difficile porsi alla guida di un paese per cercare di apportare delle migliorie, ma il tempo e l'impegno sono due strumenti utili per ottenere buoni risultati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!