Iscriviti

Di Maio confermato leader del M5s dall’80% degli iscritti

Arrivato il verdetto sul futuro di Luigi Di Maio: l'80% degli iscritti sulla piattaforma Rousseau lo vuole ancora come leader del Movimento 5 Stelle. I ringraziamenti di Di Maio ed il commento di Salvini.

Politica
Pubblicato il 31 maggio 2019, alle ore 09:10

Mi piace
3
0
Di Maio confermato leader del M5s dall’80% degli iscritti

Vi ringrazio tutti e vi voglio bene“, queste alcune delle parole del vicepremier Luigi Di Maio dopo che è stato reso pubblico il risultato della votazione online che lo vuole ancora come leader del Movimento 5 Stelle. La sconfitta del M5s alle elezioni europee del 26 maggio ha portato grandi discussioni all’interno del partito, ed è stato lo stesso leader a voler chiedere ai suoi elettori di votare per il suo ruolo all’interno del Movimento. 

Nella giornata di ieri, nella piattaforma Rousseau, è stato possibile votare per le dimissioni di Luigi Di Maio oppure per la sua permanenza come leader del M5S. Ricordiamo che Rousseau è una piattaforma diretta dal Movimento stesso in cui gli iscritti possono partecipare per la scrittura delle leggi, votare per la scelta delle liste elettorali o, appunto, per dirimere le posizioni all’interno del partito.

Il Blog del Movimento esulta per le votazioni avvenute nella giornata di ieri, non solo perché l’80% degli elettori ha scelto di continuare a dare la fiducia al leader Di Maio, chiedendogli così di rimanere a capo del partito, ma anche perché è stata registrata una partecipazione record per una votazione online per il Movimento, oltre ad essere un record mondiale per una votazione online in un singolo giorno per una forza politica.

A spingere Di Maio a mettere in discussione il proprio ruolo politico, sono state alcune figure a lui vicine che hanno puntato il dito sui troppi incarichi del leader del Movimento, il vero motivo che secondo loro ha portato ad una cattiva organizzazione e alla sconfitta nelle europee.

In particolare, le critiche sono giunte da Gianluigi Paragone, giornalista-senatore, ed anche da Carla Ruocco, esponente dell’ala ortodossa. Attualmente, Luigi Di Maio è capo politico del Movimento 5 Stelle, vicepresidente del Consiglio, ministro del Lavoro e ministro dello Sviluppo economico

Con i 44.849 voti favorevoli e 11.278 contrari, ovvero l’80% contro il 20%, Luigi Di Maio rimarrà leader del Movimento 5 Stelle, ed afferma di non volersi montare la testa per il risultato ottenuto e piuttosto di voler rimanere umile ed iniziare così una profonda organizzazione del M5s per renderlo più vicino ai cittadini ed al territorio, e per rimarcare l’identità del partito stesso. 

Salvini commenta la vittoria di Di Maio

Anche il leader della Lega Salvini ha commentato la vittoria di Luigi Di Maio come leader del Movimento 5 Stelle. Per lui sono state dedicate poche parole ma dirette. “Almeno c’è qualcuno che comanda“, ha affermato il ministro dell’Interno, dicendo di aver lavorato bene in questi ultimi nove mesi al fianco di Di Maio, descrivendolo come una persona seria, leale ed onesta, e sperando che abbia ancora il controllo della situazione con la maggioranza alla Camera e al Senato per poter così approvare le leggi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Il voto tanto discusso in queste ultime ore è stato finalmente fatto, ed i risultati sono stati resi pubblici. Di Maio ha voluto per primo mettere in discussione la propria posizione, e forse anche questo ha fatto sì che gli elettori continuassero a dargli fiducia. Nelle prossime settimane scopriremo se sia stata una fiducia ben riposta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!