Iscriviti

Debora Serracchiani choc: "Stupro più odioso se commesso da profugo"

Il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, è nella bufera a causa di alcune sue dichiarazioni a commento di un fatto di cronaca avvenuto a Trieste ad opera di un immigrato.

Politica
Pubblicato il 13 maggio 2017, alle ore 14:32

Mi piace
8
0
Debora Serracchiani choc: "Stupro più odioso se commesso da profugo"
Pubblicità

E’ bufera per il governatore del Friuli Venezia Giulia, la pedissina Deborah Serracchiani, che ha commentato un tentativo di stupro avvenuto a Trieste da parte di un immigrato iracheno.

Lo stupro è più odioso se viene commesso da un profugo queste le parole shock dell’esponente del Partito Democratico, che hanno generato l’indignazione popolare, specialmente quella del popolo web, che le ricordano quanto l’uso delle parole sia importante.

Ma la Serracchiani non si è fermato a questo, ha aggiunto che comprende il senso di rigetto che i cittadini provano davanti ad atti come questo ma l’obbligo di accoglienza umanitaria – sottolinea – non può essere separato dal senso di giustizia, da effettuare contro chi rompe il patto di accoglienza.

Persone come queste – ammonisce la governatrice friulana – devono pagare la loro pena ed essere espluse. e se c’è un problema di carenza legislativa, occorre intervenire. Parole dure, condivise da tanti, ma criticate da molti altri. Il celebre scrittore italiano Roberto Saviano commenta le dichiarazioni della piediessina esortando Salvini a candidarla nella Lega Nord.

A due giorni di distanza, mentre la polemica e le critiche infuriano, Debora Serracchiani prova una timida difesa dicendo che in fin dei conti, questo è il pensiero degli italiani. Sorprendedosi, quindi, per il tanto clamore sollevato dalle sue affermazioni.

Nel frattempo sono tanti gli esponenti del Partito Democratico che prendono le distanze dal commento definito razzzista del governatore friulano, come alcuni consiglieri del Pd di Milano; ma anche Roberto Fico, del Movimento 5 Stelle e presidente della Commissione Vigilanza Rai, si è detto sconcertato davanti alle parole razziste della Serracchiani.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Le parole sono importanti, ma sembra che la Serracchiani non sia propria l'unica a sottovalutarle. Eppure la loro è una professione che si basa essenzialmente sull'arte dell'oratoria, ma allora, come si può sbagliare in questo modo? Ma come sempre si spara a zero contro chi ha il coraggio di esprimere la propria - condivisibile o meno - opinione.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

13 maggio 2017 - 16:28:15

Direi che abbia ragione la Serracchiani: bel modo di ripagare, da parte dei profughi, l'ospitalità loro concessa nel nostro Paese!

0
Rispondi