Iscriviti
Napoli

Covid-19, Vincenzo De Luca sui No Vax: "Abbiamo a che fare con degli squinternati"

Sta provocando un'ondata di polemiche la battuta pronunciata dal presidente della Campania, Vincenzo De Luca, che si è scagliato nuovamente contro i No Vax Covid criticando il loro atteggiamento. "Abbiamo a che fare con degli squinternati".

Politica
Pubblicato il 17 novembre 2021, alle ore 16:37

Mi piace
0
0
Covid-19, Vincenzo De Luca sui No Vax: "Abbiamo a che fare con degli squinternati"

Vincenzo De Luca, il presidente della Regione Campania, è un fiume in piena contro i No Vax Covid. In queste ore il presidente è tornato a parlare dell’emergenza Covid, unendosi al coro degli altri presidenti di regione che chiedono un lockdown soltanto per persone non vaccinate. Il Governo centrale, per ora, non sembra andare in questa direzione, anche se si starebbe pensando di introdurre delle restrizioni per i No-Vax soltanto a partire dalla zona arancione.

“Mi auguro che tutti quanti di fronte a questa quarta ondata capiscano che il dovere di tutelare la salute dei cittadini è un dovere che appartiene a tutti quanti. Non ad alcuni si e altri no. Mi pare del tutto evidente che chi non si vaccina non può avere gli stessi diritti di chi vaccinandosi ha dato prova di senso di responsabilità” – così ha commentato il presidente della Campania, che ha poi fatto anche una battuta non gradita assolutamente dalla maggior parte dei suoi concittadini. 

De Luca: “Servirebbero napalm e lanciafiamme”

“Lockdown per i non vaccinati? È il minimo, poi restano solo il napalm e il lanciafiamme” – così ha detto il presidente parlando dei No Vax. La Campania in questo periodo, come del resto un pò tutto il Paese, sta facendo i conti con un aumento leggero, ma costante, dei contagiati da Covid-19.

La regione è stata una delle più colpite durante le varie ondate di Covid che si sono susseguite, e lo stesso De Luca è stato uno dei primi presidenti di regione a inserire delle regole abbastanza restrittive alle libertà personali. “Cominciamo a capire qual è la ricaduta negativa di atteggiamenti irresponsabili che abbiamo conosciuto in queste settimane” – così ha detto il presidente, il quale ha aggiunto, sempre sui No Vax, che “abbiamo a che fare con degli squinternati che invece di farsi il vaccino fanno i cortei “.

Sicuramente la battuta di De Luca continuerà a provocare un ampio dibattito all’interno dell’opionine pubblica. Tra l’altro il numero uno di Regione Campania già in passato aveva utilizzato la parola lanciafiamme in un suo aggiornamento sulla situazione Covid in Campania. Era il marzo del 2020 quando, parlando delle feste di laurea che i ragazzi volevano organizzare, seppur nel pieno della pandemia, De Luca disse che se avrebbe saputo una cosa del genere avrebbe mandato i carabinieri, “ma li mandiamo con i lancifiamme” – così disse il presidente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Provocheranno sicuramente un'ondata di polemiche le parole pronunciate da De Luca nei confronti dei No Vax, da lui a quanto pare fortemente odiati. Certamente queste persone potrebbero mettere in pericolo la comunità, ma per adesso neanche il Governo pensa nell'immediato di introdurre delle restrizioni soltanto per loro. Il dibattito comunque resta aperto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!