Iscriviti

Covid-19, Governo varerà nuovo decreto: Green Pass sarà obbligatorio per diverse attività

Il Governo, per evitare un quarta ondata di contagi, sta pensando di introdurre l'utilizzo obbligatorio del Green Pass per alcune attività, come per viaggiare su bus e treni a lunga percorrenza e sugli aerei. La politica però rimane divisa.

Politica
Pubblicato il 17 luglio 2021, alle ore 14:26

Mi piace
3
0
Covid-19, Governo varerà nuovo decreto: Green Pass sarà obbligatorio per diverse attività

Ormai sembra quasi certo. C’è in arrivo una nuova stretta per quanto riguarda la pandemia di Covid-19 da parte del Governo. Non si tratta di lockdown o coprifuoco, ma di alcuni divieti che potrebbero essere imposti alle persone che non sono ancora vaccinate con entrambe le dosi, o che non hanno un tampone negativo. Nei prossimi giorni dovrebbe appunto arrivare il nuovo decreto anti Covid che stabilirà le nuove regole per stare in società. L’Esecutivo sta pensando di utilizzare il modello francese, seppur con qualche differenza. Come è noto, nel Paese d’Oltralpe, il Presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, ha introdotto l’uso obbligatorio del Green Pass a partire dal primo agosto anche per bar e ristoranti

L’Italia non dovrebbe seguire questa linea, anche se si sta valutando di estendere l’utilizzo obbligatorio del Green Pass per accedere ad alcune attività e servizi. Molto probabilmente la certificazione anti Covid diverrà obbligatoria per viaggiare su bus, treni e aerei a lunga percorrenza. Ma si sta valutando di estendere l’utilizzo del “pass verde” anche per alcuni servizi, come per frequentare le palestre e andare in piscina. Insomma, nei luoghi a rischio assembramento, servirà per forza il Green Pass per accedere. 

Multe salatissime ai trasgressori

All’obbligo di avere la certificazione verde si affiancheranno anche le sanzioni, salatissime, che i trasgressori potranno subire. Per il singolo che viene sorpreso in una attività senza Green Pass ci sarà una sanzione amministrativa che potrà arrivare fino ad un massimo di 400 euro, mentre per le attività che non rispetteranno l’utilizzo del Pass ci sarà la chiusura per 5 giorni

Un’altra novità che dovrebbe essere confermata è che il Green Pass sarà rilasciato solo a chi ha già avuto la seconda dose di vaccino e revocato a chi l’ha ricevuto pur avendo solo la prima. L’Esecutivo vuole infatti essere sicuro che chi frequenta alcune attività sociali sia del tutto immune dalla malattia. 

La vaccinazione anti Covid resta infatti l’unica arma per combattere la pandemia provocata dal coronavirus Sars-CoV-2. Entro la fine di questo mese dovrebbe anche essere prolungato lo stato di emergenza almeno per altri due o tre mesi, il quale scade appunto il 31 luglio. Con il nuovo decreto torneranno molto probabilmente le zone gialle. La politica però si divide e soprattutto dall’opposizione giungono tantissime critiche, come da parte di Giorgia Meloni, che giudica assolutamente “incostituazionale” l’obbligo del Green Pass per alcune attività. 

Qui non ci sarà il coprifuoco, ma in queste zone tornerebbero le mascherine all’aperto e altre restrizioni che saranno specificate nel nuovo decreto. La pandemia, come ha già dichiarato l’Oms, non è ancora finita e per questo c’è bisogno di avere ancora tanta prudenza. L’uscita dal tunnel è piuttosto lontana. Il Green Pass potrebbe servire anche per accedere a cinema, teatri, stadi e palazzetti dello sport.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di come il Covid sia ancora un virus molto pericoloso. Non c'è da scherzare con questo patogeno, per questo le autorità ricordano che resta importante la vaccinazione per poter uscire dall'emergenza. L'introduzione dell'obbligo del Green Pass servirà anche per convincere gli ultimi scettici a sottoporsi alla vaccinazione. Altrimenti si resterà esclusi da alcune attività sociali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!