Iscriviti

Conte sulla Riforma del Mes: "L’Italia voterà si"

Il presidente del Consiglio Conte dice che l'Italia voterà si alla riforma del Mes, sottolineando la necessità della massima coesione anche nelle forze di maggioranza per continuare a battersi nell'Ue.

Politica
Pubblicato il 9 dicembre 2020, alle ore 12:54

Mi piace
2
0
Conte sulla Riforma del Mes: "L’Italia voterà si"

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, prendendo la parola alla Camera, in questo giorno così delicato per il governo, ha spiegato perchè l’Italia domani e dopodomani a Bruxelles, rispettivamente in Consiglio europeo e al Vertice euro, sosterrà la riforma del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, finanziato da tutti i Paesi dell’Eurozona che, in caso di difficoltà, possono chiedergli aiuto.

La riforma del Mes vede, come tema centrale, l‘introduzione del backstop, fondo unico di risoluzione delle banche, previsto per il 2024 ma che l’Italia, con insistenza, vuole anticipare. 

Conte ritiene che debbano essere revisionate le misure sul Mes, affinchè diventi uno strumento diverso, con l’Italia che si farà promotrice di un paradigma innovativo. L’obiettivo è quelo di integrare il Mes nell’intera struttura europea, ispirandosi al modello del Next Generation Eu. La nuova Europa, afferma il presidente del Consiglio, deve guardare allo sviluppo della sostenibilità, con il governo e il parlamento che dovranno lavorare in questa stessa direzione.

Gli altri temi che saranno affrontati nel Consiglio europeo

Un tema centrale che verrà presentato al Consiglio europeo è quello della lotta alla pandemia del Covid, in quanto la risposta sanitaria deve essere accompagnata a quella economica e sociale, sottolineando la necessità di superare il veto di Ungheria e Polonia al prossimo Quadro Finanziario Pluriennale, a cui sono legati i Recovery Fund. 

Si parlerà di Green Deal europeo, ma anche di Brexit, rimarcando le incertezze circa le ultime fasi del negoziato. Conte auspica la massima coesione anche nelle forze di maggioranza per continuare a battersi in Europa, ritenendo che un confronto dialettico sia segno di vitalità e ricchezza purchè fatto con spirito costruttivo e senza distrarsi dagli obiettivi. Conte ha così tenuto aperta la porta all’opposizione, dicendo: “Spesso ho rivolto appello all’opposizione e in alcuni passaggi ho trovato ascolto. Il tavolo del confronto rimane sempre aperto”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - L'Italia voterà si alla riforma del Mes. Le parole di Conte, in particolare il suo invito alla coesione tra le forze politiche per continuare a battersi nell'Ue sono molto forti e speriamo vengano ascoltate, in modo da raggiungere accordi su tematiche importantissime per la salute, l'economia e la società dei Paesi comunitari.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!