Iscriviti

Codacons: "Governo sospenda pensione e Reddito di Cittadinanza a chi non si vaccina"

Sta suscitando aspre polemiche il comunicato del Codacons che ha richiesto all'Esecutivo di sospendere pensione e Reddito di Cittadinanza a chi non si vaccina contro il Covid-19. "Vantaggio di proteggere la categoria dei fragili".

Politica
Pubblicato il 20 settembre 2021, alle ore 15:08

Mi piace
0
0
Codacons: "Governo sospenda pensione e Reddito di Cittadinanza a chi non si vaccina"

Stanno suscitando indignazione le parole che il Codacons ha utilizzato in un comunicato ufficiale apparso anche sul proprio sito internet, in cui richiede al Governo la sospensione della pensione del Reddito di Cittadinanza a chi decide di non vaccinarsi contro il Covid-19. “Di fatto l’esecutivo ha introdotto l’obbligo della vaccinazione per i lavoratori, prevedendo la sospensione dello stipendio per chi non si vaccina – spiega il presidente Carlo Rienzi . Lo stesso principio va adesso applicato sia a chi percepisce il reddito di cittadinanza, sia ai pensionati, istituendo la sospensione del sussidio voluto dal M5S nei confronti degli aventi diritto che risultino non vaccinati, e la sospensione della pensione per quegli anziani che rifiutano la vaccinazione” – queste sono le parole che appaiono anche sul sito ufficiale del Codacons.

Secondo l’associazione dei consumatori, quindi, sarebbe utile in questo modo portare alla vaccinazione quei soggetti che ancora sono restii a sottoporsi al siero anti Covid. Secondo statistiche ufficiali diffuse dal Governo, ad esmepio, molti over 50 non si sono ancora sottoposti al siero anti Covid, e questo per la loro categoria rappresenta un pericolo, ma anche per tutte le altre persone. Dal 15 settembre, poi, chi non ha il Green Pass non potrà accedere più al posto di lavoro e a costoro verrà tolto la stipendio e scatterà una sospensione dalla mansione. 

L’indignazione sui social 

Come già detto le parole del Codacons stanno suscitando una valanga di polemiche sui social network, soprattutto da quel nutrito gruppo di persone che si possono definire “no-vax” e “no-pass”. Per l’associazione, come del resto per tutto l’Esecutivo, la vaccinazione è fondamentale per uscire dalla pandemia e tornare alla normalità.

La decisione di non rendere obbligatorio il vaccino, ma di adottare una sorta di persuasione alla vaccinazione con l’estensione dell’obbligo del Green Pass pare stia avendo gli effetti sperati, in quanto in tutte le regioni, in questi giorni, i numeri delle prime somministrazioni stanno aumentando anche del 40%.

Obiettivo del Governo è quello di arrivare in breve tempo almeno all’80% della popolazione completamente vaccinata contro il coronavirus Sars-CoV-2. Si sta valutando inoltre se e a chi somministrare la terza dose: da subito quest’ultima dovrebbe essere somministrata ai fragili e agli immunodepressi, come accade in Puglia da oggi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una decisione che fa davvero discutere quella del Codacons, la cui richiesta adesso dovrà essere vagliata dal Governo. Non si sa se l'Esecutivo sarà d'accordo con quanto proposto dal Codacons. Inutile dire comunque che la vaccinazione è per ora l'unico modo che abbiamo per uscire dall'emergenza sanitaria e tornare alla normalità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!